Società e Cultura

Il borgo della Basilicata dove è custodito il Sacro Graal



In Basilicata c’è un borgo di duemila abitanti che, da secoli, nasconde un mistero. Si tratta di Acerenza, in provincia di Potenza, uno dei borghi più belli d’Italia.

Secondo i lucani, nel borgo è celato il Sacro Graal, il calice da cui bevve Gesù nell’Ultima cena e che venne usato da Giuseppina d’Arimatea per raccogliere il sangue dal costato di Cristo dopo la crocifissione. Il Santo Graal avrebbe il potere di dare vita eterna e conoscenza.

Si troverebbe nascosto da qualche parte all’interno della Cattedrale di Santa Maria Assunta e San Canio Vescovo. Naturalmente il fatto è ben noto agli esperti di questa materia, agli storici e gli appassionati del Graal. Ma a parte loro, nessuno ne era a conoscenza.


Ne parla nel suo libro “Forse non tutti sanno che in Italia…”(Newton Compton Editori) Isa Grassano, giornalista di viaggi, scrittrice e blogger originaria della Basilicata, che ha voluto raccontare di alcuni luoghi segreti che esistono in Italia e di certe curiosità che neppure Internet e i social network sono in grado di svelare.

fonte: SiViaggia

CLICCA QUI
Close