Notizie dal TerritorioPrimo Piano

Grumento Nova: aperta al pubblico l’area della Basilica paleocristiana di Santa Maria Assunta


La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Basilicata, diretta dall’arch. Francesco Canestrini,  ha aderito alle Giornate Europee dell’Archeologia con l’organizzazione di un importante evento che si terrà a Grumentum domenica 20 giugno.

In particolare, grazie a una collaborazione con le associazioni locali e in particolare con AVIS – sez. di Grumento Nova (che festeggerà i 10 anni dalla nascita), nonchè con l’amministrazione comunale di Grumento Nova, il Dr. Francesco Tarlano, funzionario archeologo della Soprintendenza e direttore del Museo Archeologico Nazionale dell’Alta Val d’Agri e del Parco Archeologico di Grumentum, terrà una visita guidata dell’area archeologica di Grumentum.

Per la prima volta, sarà aperta al pubblico l’area della Basilica paleocristiana di Santa Maria Assunta, restaurata di recente. Dopo il martirio a Grumentum di San Laverio, la città, ormai cristianizzata, divenne sede vescovile alla fine del IV sec. d.C.​ Il monumento, si colloca in posizione periferica dentro le mura della città e probabilmente fu la prima cattedrale, una delle più antiche della regione. Si tratta di un edificio inizialmente a tre navate e tre absidi, successivamente ridotto a due navate. Si conservano tracce di affreschi che fanno pensare a un uso come luogo di culto ancora nel Medioevo.

La visita guidata interesserà inoltre i maggiori monumenti della città romana, dagli edifici per spettacolo, al foro, alle domus e alle aree sacre, e si inserirà in un percorso più ampio, organizzato da AVIS, “Da Grumento a Grumentum – passeggiata tra Natura e Storia”, che, con il supporto di guide abilitate e del personale della SABAP, toccherà le maggiori evidenze architettoniche e archeologiche di Grumento Nova, dal Castello Sanseverino, ai mulini, patrimonio di archeologia industriale, sino all’area sacra di San Laverio, primo martire lucano, e si concluderà appunto nella città romana di Grumentum, attraverso un viaggio che ripercorrerà a ritroso la storia della Val d’Agri in una cornice naturalistica di pregio.

L’occasione sarà gradita per presentare alla cittadinanza e ai partecipanti della valle le progettualità in atto su questo importantissimo luogo della cultura, riconosciuto tra i grandi attrattori del Ministero della Cultura, e maggiore città romana della Basilicata nel periodo imperiale.

La prenotazione è obbligatoria nel rispetto delle norme anti-COVID 19. Per maggiori info, contattare il 3317158025.

 

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com