Grande festa finale per il progetto “6 in rete!”

Presentati i risultati del progetto di didattica digitale per le scuole primarie della Val d’Agri

E’ stata un grande successo la prima edizione di “6 in rete!”, un progetto che ha visto coinvolti cinque comuni, Marsico Nuovo (con le frazioni di Pergola e Galaino), Marsicovetere, Viggiano, Grumento Nova e Tramutola, circa 30 docenti e oltre 100 studenti.

Nel pomeriggio di oggi, presso l’Istituto Omnicomprensivo di Villa d’Agri, si è tenuto l’evento conclusivo del progetto, con la presentazione dei risultati a cura della docente esperta di didattica digitale, Linda Guarino, e dei lavori realizzati dalle classi coinvolte. Prima però i bambini, accompagnati dalle loro famiglie hanno assistito allo spettacolo teatrale “Super Eureka”, a cura della compagnia Segni d’Infanzia.

Nel corso dell’anno scolastico le maestre hanno seguito un percorso formativo in presenza e on line, a cura della professoressa Guarino, che ha consentito loro di innovare la didattica tramite l’utilizzo di tecnologie digitali e multimediali. Eni ha supportato le scuole fornendo tutta la strumentazione tecnologica necessaria per consentire ai docenti di svolgere le attività: le aule sono state allestite con le lavagne elettroniche LIM e agli alunni è stato consegnato un tablet ciascuno che è servito a realizzare i lavori multimediali presentati nel corso dell’evento conclusivo di oggi. La formazione ha seguito due strade ben distinte: l’uso della tecnologia e la sua applicazione nel campo della didattica, con un occhio di riguardo agli aspetti pedagogici dell’introduzione di questi nuovi strumenti.

<<Con il progetto 6 in rete, Eni conferma il proprio impegno nella diffusione di una didattica più innovativa e coinvolgente, funzionale a un migliore apprendimento e a un coinvolgimento costante degli studenti>>, ha dichiarato Lucia Nardi responsabile iniziative culturali di Eni.

Ciascuna classe ha realizzato un web journal sulla storia, le caratteristiche e le curiosità legate al proprio paese di provenienza. I lavori sono stati curati dai bambini che hanno scritto i testi ma anche realizzato contenuti multimediali come foto, video, interviste. Un racconto del territorio che si avvale di strumenti digitali ma che restituisce tutto lo stupore e la meraviglia dello sguardo dei bambini capaci di interpretare anche criticamente i luoghi e le storie raccontate.

Una volta ultimati i web journal, tutti i materiali utilizzati sono stati caricati su una piattaforma digitale condivisa, Padlet, che è servita anche come strumento di confronto e scambio nel corso dell’anno scolastico.

“6 in rete” è un’iniziativa basata su un approccio educativo innovativo che segue e sostiene i processi di apprendimento dei bambini. L’iniziativa nasce dall’esperienza positiva dell’istituto “Benedetto Croce” di Pergola, dove è stato avviato con successo un percorso sperimentale che in meno di tre anni ha reso la scuola un esempio di eccellenza nella didattica digitale in Basilicata.

Giulia Giarletta

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE