PoliticaEventi in Basilicata

Giorno della memoria, Pres. Consiglio Regionale: “ricordare è un dovere per ogni cittadino”

Una lezione a distanza dalle ore 10,05 di domani 27 gennaio


In continuità con quanto fatto lo scorso anno sul tema della memoria e del ricordo, il Consiglio regionale della Basilicata, tramite l’iniziativa “Percorso sulla memoria”, curato dalla struttura di Coordinamento di informazione, comunicazione ed eventi, dedica attenzione a una delle pagine più cupe della storia dell’Umanità: la Shoah, lo sterminio del popolo ebraico. Attraverso una serie di attività realizzate dal Consiglio regionale della Basilicata e cinque performance a cura degli studenti della terza, quarta e quinta dell’Istituto professionale di stato “G. Giorgi” di Potenza, sarà celebrato il “Giorno della memoria”. Insieme, seppur in maniera virtuale a causa della pandemia da covid-19, con una lezione a distanza, dalle ore 10,05 di domani 27 gennaio, mondo della scuola e istituzioni vivranno un momento di riflessione.

“Nonostante questo momento complicato di emergenza sanitaria – afferma il presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Carmine Cicala che chiuderà la manifestazione – abbiamo ritenuto doveroso organizzare una giornata di riflessione sui temi dell’antisemitismo, dell’indifferenza, dell’odio, della violenza, delle discriminazioni in continuità con quanto già realizzato negli anni scorsi. Lo facciamo, come ogni anno, insieme ai docenti, ai quali va sempre il nostro ringraziamento per la preziosa opera di guida nei confronti delle giovani generazioni, convinti che prendersi carico della trasmissione della memoria responsabile e critica sia un dovere che spetta a ciascun cittadino”.

‘Se si ammettono le parole dell’odio nel contesto pubblico, se si accoglie lo hate speech nella ritualità del quotidiano, si legittimano rapporti imbarbariti. Io l’odio l’ho visto. L’ho sofferto. E so dove può portare’. “Abbiamo voluto richiamare le profonde parole usate dalla senatrice a vita sopravvissuta ad Auschwitz e simbolo della memoria del dramma della Shoah – sottolinea il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese, che porterà in apertura dei lavori i saluti agli studenti e ai docenti – per richiamare alla memoria di tutti noi momenti bui della storia dell’umanità ma anche per ricordare quanto sia importante la trasmissione della conoscenza”.

L’iniziativa, organizzata dalla Struttura di Coordinamento attività di informazione, comunicazione ed eventi, del Consiglio regionale della Basilicata, si apre con l’interpretazione della poesia “Enigma di William Heyen” da parte di Federica Bochicchio della classe 4HS. Subito dopo lo storico Gaetano Morese terrà un intervento su “Genocidio, olocausto e Shoah”; Martina Tonto della classe 4 HS leggerà la poesia “Per Ricordare” di Letizia; “La generazione del deserto” e “Il Lessico della Shoah” offriranno spunti di riflessione alle professoresse Della Morte, Pietrafesa e Natrone, mentre la professoressa D’Angelo presenterà la Carta Costituzionale IPSIA Giorgi “Per non dimenticare” a cui seguirà la lettura di 15 articoli da parte delle studentesse.

 

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com