Società e CulturaPrimo Piano

GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE: LE INIZIATIVE IN BASILICATA

Un fitto calendario di iniziative è stato promosso da Confartigianato Imprese e Confartigianato Donne Imprese, in collaborazione con Associazioni femminili e di solidarietà (Le Dimore dell’Idris, Amici di Marina, Agata, Cos.Met, Fidas), organizzazioni professionali (Cia e Agia), Ordine Psicologi, Comuni (Senise, Policoro, Rotondella) istituti scolastici (I.I.S. Enrico Fermi Policoro) in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Si comincia domani venerdì 24 novembre a Matera (ore 18,30) presso Le Dimore dell’Idris (Via Madonna dell’Idris 21/27): l’autrice Vera Slepoj presenta il suo libro “ La psicologia dell’amore”. Sabato 25 (ore 10,30) Policoro sala conferenze “I.I.S. E. Fermi” la dottoressa Vera Slepoj incontra i ragazzi “ Lezione di comunicazione affettiva nelle scuole”; sempre sabato 25 a Senise (ore 17,30) presso Centro Parrocchiale “Don E. Guerriero” convegno dibattito “ Un Calcio alla Violenza”, un evento organizzato di intesa con l’Associazione Rinascita Meridionale Associazione di volontariato “Il Buon Samaritano”, con il patrocinio del Comune di Senise e dell’Ordine degli Psicologi. Infine, domenica 26 a Rotondella dalle ore 18,30  presso Palazzo Ricciardulli (Corso Garibaldi)- “La psicologia dell’amore” conversazioni sulla violenza di genere e sul fenomeno del bullismo organizzato con il patrocinio del Comune di Rotondella e con la partecipazione dell’autrice e psicoterapeuta VERA SLEPOJ.

Rosa Gentile, componente dell’esecutivo nazionale di Confartigianato e delegata per i Movimenti Donne e Giovani, sottolinea che le iniziative sono state definite con l’associazionismo fortemente impegnato su questi temi con tagli decisamente concreti per rifuggire il metodo della celebrazione convegnistica e, invece. lanciare idee, proposte e progetti su cosa fare di concreto perché non si ripeta più nemmeno un episodio di violenza sulle donne.

L’associazione Rinascita Meridionale per le donne vittime di Violenza, presente sul territorio senisese da diversi anni, al fine di prevenire ed arginare azioni violente contro le donne e i minori, sottolinea che i principi e i valori delle pari opportunità devono essere rafforzati nella quotidiana attività, per favorirne una naturale cultura paritaria. È noto l’impegno di Confartigianato per favorire lo sviluppo della imprenditorialità femminile e delle pari opportunità; di valorizzare i caratteri dell’intraprendere femminile e del lavoro delle donne e di porli all’attenzione nelle sedi di merito; di promuovere la presenza delle imprenditrici presso Enti ed organismi economici, sociali e culturali, pubblici e privati, nazionali ed internazionali di sostenere la diretta partecipazione delle donne artigiane all’attività sindacale, economica e sociale delle Piccole Impresa di essere attivamente presente con le proprie proposte ed iniziative nell’ambito delle tematiche sociali, per un contesto civile in cui siano prioritari i valori della solidarietà, del rispetto, della dignità dell’essere umano; di promuovere azioni di formazione professionale, manageriale, culturale, capaci di preparare l’affermazione dello specifico femminile nel mondo del lavoro. Inoltre riteniamo fondamentale che il benessere della Donna sia prima di tutto il benessere fisico oltre che psichico, ecco perché l’impegno concreto della nostra associazione è quello di battersi costantemente per la prevenzione, per prevenire, contrastare, arginare fenomeni di maltrattamento ma anche favorire campagne di prevenzione per le malattie. A tal proposito il dott Enrico Mazzeo Cicchetti effettuerà visite senologiche gratuite e il dott Gaetano Rivelli psicologo-psicoterapeuta e presidente della nostra associazione sarà a disposizione per consulenze psicologiche individuali e gratuite. Partner di questa breve campagna di prevenzione è l’ass. Agatavolontari contro il cancro ha quale mission è: la voglia di essere vicino a chi ha bisogno, con una parola, un abbraccio, un sorriso e tanto tanto tanto cuore. La giornata del 25 novembre è stata  suddivisa in 3 macroaree: benessere, sensibilizzazione e prevenzione. E’ stata organizzata inoltre una partita di futsal, “un calcio alla Violenza”. I nostri bambini con l’Agia-CIA di Basilicata pianteranno un albero di ulivo, che – sottolineano i promotori – abbiamo voluto chiamare “l’albero della vita” simbolo di forza, ma anche di crescita e di speranza e sarà adornato da tanti cuoricini rossi ognuno con un pensiero. In collaborazione con l’Amministrazione Comunale è stato realizzato un murales in villa Comunale quale monumento per i senisesi a voler ricordare che una “donna non deve sfiorarsi” neppure con un fiore. Seguirà dalle 17,30 un seminario moderato dalla giornalista Cinzia Grenci al quale prenderanno parte la presidente Nazionale di Confartigianato Rosa Gentile, l’avvocato Antonietta Pitrelli, avvocato referente dell’associazione, la psicoterapeuta Stefania Albanese e la criminologa Filomena Latronico. Ospite d’onore sarà la psicologa Vera Slepoj esperta di relazioni affettive e problemi sociali nonché autrice di numerosi libri tra i quali “ la psicologia dell’amore”.

Ancora, il 25 novembre, in occasione dell’evento socio-culturale Un calcio alla violenza, voluto dall’associazione Rinascita Meridionale, verrà proiettato, presso il Centro Parrocchiale “Don Egidio Guerriero” (Senise) il cortometraggio L’anniversario, scritto da Salvatore Napoli e diretto da Domenico Petrigliano. Il corto vuole essere innanzitutto un appello accorato a tutte le donne che subiscono violenze da parte dei propri compagni (e dagli uomini in generale), affinché riescano a ribellarsi alle logiche fallocratiche e morbose che sottendono i maltrattamenti fisici e psicologici; i quali, invece, sono spesso accettati dalle donne stesse, fino a diventare un’inquietante normalità. E’ proprio su tale punto che il cortometraggio pone l’accento. La violenza sulle donne, spesso, non è unilaterale: essa è permessa, e corroborata, dalla passività con cui molte di loro accettano una visione completamente distorta dell’amore, in cui elemento prominente è il possesso. Così, la donna diventa un oggetto nelle mani del partner, che ne fa quel che vuole; e spesso, purtroppo, il femminicidio è il risultato di tutto ciò. Il corto, dunque, vuole essere anche un monito: l’amore è soprattutto rispetto dell’altro, e perciò aborrisce qualunque atto di sopraffazione o di offesa.

Il cortometraggio è frutto di un lavoro di squadra. Di essa fanno parte, oltre a Salvatore Napoli e Domenico Petrigliano: Angela Berardi e Niccolò Marcone, che si sono offerti di interpretare la giovane coppia di cui racconta il corto; Rosanna Magnelli, voce fuori campo; Filomena Latronico, che ha permesso di usare la propria abitazione per le riprese.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS