Primo Piano

Giocatori di poker: le statistiche più interessanti


Il poker è uno dei giochi da sala più conosciuti al mondo. Ormai viene praticato anche a livello sportivo: esistono dei veri e propri tornei ufficiali, che vengono anche trasmessi in televisione. La strada verso il professionismo, però, è irta di ostacoli. Insomma, competere a poker è diventato piuttosto complicato negli ultimi anni, dato che la bravura generale degli appassionati è aumentata e online è possibile imbattersi in campioni provenienti da ogni angolo del globo. Anche in Italia il gioco è piuttosto diffuso e non mancano giocatori di poker noti, persino nel mondo dello spettacolo: ad esempio, Pupo ha raccontato liberamente delle sue avventure al tavolo verde per mettere in guardia sui rischi e pericoli. In America, invece, è stato Leonardo DiCaprio ad avvicinarsi al gioco dopo averlo provato sul set. I giocatori professionisti, però, sono ben altri…

Statistiche giocatori poker

I più grandi giocatori sono quelli che sono riusciti a portare a casa milioni di dollari in poche partite. Le statistiche giocatori poker parlano chiaro: ad oggi il numero uno è Bryn Kenney, che ha mosso i primi passi nel gioco una quindicina di anni fa e ha guadagnato 50 milioni di dollari finora. Suo è il record per la vincita più alta ottenuta in un singolo torneo, di oltre 20 milioni di dollari. Buoni anche i numeri di Ustin Bonomo, che ha avviato la sua carriera a 16 anni, vincendo 10.000 dollari con una puntata di 500. Daniel Negreanu, che si è aggiudicato 6 braccialetti alle World Series of Poker, detiene il maggior numero di premi a livello professionistico. Erik Seidel e David Peters, invece, sono noti per le loro prodezze nel poker virtuale. Basta dare un’occhiata a qualche portale a tema per scoprire chi sono i migliori giocatori di poker al mondo. In Italia il pokerista più famoso è il giornalista Mario Adinolfi, che ha persino celebrato le sue nozze in una sala giochi di Las Vegas. Nell’ambiente in molti ricordano quando è giunto al tavolo finale del World Poker Tour. Nel complesso, comunque, è negli Stati Uniti che si trovano i migliori talenti a livello internazionale.

Come si diventa giocatori di poker professionisti

Molti campioni di poker riescono ad affermarsi prima dei 30 anni proprio perché iniziano a giocare ad alti livelli da giovani. Conoscere perfettamente le regole non è sufficiente, però: bisogna saper bluffare e sfruttare i colpi di fortuna. Per capire come si diventa giocatori di poker professionisti, in ogni caso, bisogna essere maggiorenni. Prima non è consentito nemmeno sedersi al tavolo verde. Per fare esperienza è necessario partecipare a quanti più tornei locali possibili. Solo quando si inizia ad accumulare molto più di quanto si perde si può cominciare ad accarezzare l’idea di volare in America. Un vero professionista deve essere in grado di sapersi muovere tra le varie specialità del poker: Texas Hold’em, Omaha, 5 card draw e 7 card stud. Occorrono migliaia di ore di partite alle spalle per essere sicuri di poter competere ad alti livelli. Molto importante è stabilire un budget che non va assolutamente violato. Essere professionisti significa saper reggere la pressione e sapersi misurare contro i migliori, nell’elitè del casinò. Perdere subito la calma di fronte agli episodi sfortunati sarebbe indice di scarsa autorevolezza.

Quante partite di poker diverse possono essere giocate da sei giocatori: ci sono limiti?

Non c’è bisogno di arrovellarsi troppo per capire, ad esempio, quante partite di poker diverse possono essere giocate da sei giocatori. Non esiste un numero massimo di partite che possono essere disputate, considerando che le carte del mazzo vanno rimescolate di continuo. Nel poker classico a 5 carte, a seconda del numero di giocatori, cambia il valore minimo delle carte che si possono impiegare. Quando si è in 6, si utilizzano le carte che vanno dal 5 all’asso.

Poker 4 giocatori quante carte si tolgono

A seconda della versione di poker alla quale si sta giocando, si utilizzano diverse quantità di carte. Nel Texas Hold’em si può usare tutto il mazzo, ma nelle altre varianti come il poker 4 giocatori quante carte si tolgono? In questo specifico caso si gioca con 32 carte e si rimuovono i 2, i 3, i 4, i 5 e i 6 dal mazzo.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com