Lavoro e SalutePrimo Piano

Gel disinfettante prodotto presso l’ Istituto Agrario di Sant’ Arcangelo

Un gel disinfettante creato in laboratorio seguendo la ricetta dell’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità).

E’ il progetto realizzato dagli studenti dell’Istituto Agrario di Sant’Arcangelo che supportati dai propri insegnanti, hanno realizzato il disinfettante posizionato in molti punti della scuola e del collegio adiacente. Mai come in questi giorni, dove molte aziende sanitarie lamentano carenza di materiale disinfettante, fa piacere sapere che una scuola si adopera per crearsi “in casa”, uno strumento utile e che possa aiutare la salvaguardia dell’igiene personale.

 

 

La professoressa Giovanna Pace, Rossana Capece, il professore Andrea Cerabona e l’assistente di laboratorio Egidio Giuseppe Gioia, sono stati coloro che hanno portato avanti questa iniziativa, assieme ai lori studenti e qui, ci spiegano il perchè: “L’obbiettivo di questo lavoro è quello di garantire la massima pulizia ai ragazzi che vanno nei bagni, o in altri punti delicati della scuola e del collegio – ci racconta il prof. Andrea Cerabana -. Utilizzando la ricetta che l’OMS ha pubblicato su internet, abbiamo creato nei nostri laboratori questo prodotto appunto da poter utilizzare all’interno dei due complessi, in modo tale che studenti, insegnati, personale A.T.A.  ecc.., possano utilizzare questo disinfettante rispettando quelle che sono le norme emanate dal presidente della regione Basilicata e dal ministero della salute. Nella nostra scuola si studia chimica dal primo al quinto anno e tutti i ragazzi si esercitano e operano direttamente all’interno del laboratorio del quale la professoressa Capece ne è la responsabile”.

 

 

E proprio quest’ultima ci tiene a ribadire il gran lavoro svolto e non solo degli ultimi giorni, da parte dei suoi studenti: “come potete constatare voi di persona, in questo momento stanno lavorando insieme ragazzi del primo, del terzo e del  quinto anno. Tutti gli studenti si esercitano durante l’anno e per quanto riguarda il progetto attuale, siamo contenti che i ragazzi/e abbiano l’opportunità di poter provvedere personalmente alla realizzazione di un prodotto rivolto alla loro e nostra salvaguardia. Per quanto riguarda poi nello specifico, i prodotti che vedete utilizzare in questo momento sono l’etanolo che è comunemente utilizzato nel nostro laboratorio, dato che viene usato per le analisi dell’acidità dell’olio, l’acqua ossigenata, il glicerolo e l’acqua distillata che serve per portare la soluzione a volume”.

 

Carlino La Grotta

 

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS