Società e Cultura

Firmato accordo di programma per il rafforzamento della Rete territoriale per la difesa e la tutela dei bambini

La firma dell’Accordo di Programma tra Prefettura di Potenza e l’UNICEF Italia per il rafforzamento della Rete territoriale per la difesa e la tutela dei bambini e gli adolescenti è un fatto importante per la scuola lucana che deve continuare a essere luogo di aggregazione è punto di riferimento delle Istituzioni.

Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, nel corso della cerimonia della firma dell’Accordo di Programma che si è svolta questa mattina presso il Teatro Stabile di Potenza.

“La didattica in presenza – ha osservato Bardi – è importante soprattutto per i più piccoli che hanno bisogno di stare insieme. I nostri giovani hanno vissuto un momento difficile durante il lockdown. Anche grazie al protocollo che si firma oggi, come istituzioni dobbiamo impegnarci per rafforzare la centralità della scuola, da vivere con le dovute precauzioni, per far dimenticare loro quel senso di solitudine vissuto da marzo scorso. I Presidenti delle Regioni sono in costante contatto col Governo anche su questi temi e l’orientamento che sinora è prevalso è di andare avanti in presenza rafforzando nei giovani la consapevolezza che bisogna essere uniti nell’adottare tutte le forme di precauzione. Siamo consapevoli che stiamo chiedendo un sacrificio che cambia abitudini e modi di vivere, ma la vera forza di ogni battaglia è data dal gioco di squadra. Se l’emergenza imporrà nuove limitazioni – ha annunciato Bardi – queste saranno rivolte agli istituti delle classi superiori poiché avranno un riflesso diretto sul decongestionamento del trasporto scolastico, vero grosso problema di questa emergenza in tutt’Italia. La firma del protocollo di oggi è quindi un atto di fiducia verso i giovani e la scuola in questa difficile lotta che deve vederci tutti impegnati”.

L’assunto della manifestazione Unicef tenuta questa mattina al Teatro Stabile di Potenza è “per noi un monito in questo tempo difficile ma rappresenta anche una guida ed una intuizione da cui partire per condividere con l’Unicef di Basilicata e nazionale, gli sforzi che in questa delicata situazione stiamo facendo come istituzioni”.

Partendo da questa affermazione, Il Presidente della Provincia di Potenza, Rocco Guarino, intervenuto alla manifestazione regionale di sottoscrizione con il Prefetto Vardè e la Presidente regionale Granata, del protocollo “TUTTI A SCUOLA IN SICUREZZA”, ha voluto ricordare il compito arduo affrontato nei mesi scorsi e quello che si va delineando in queste ore, in questi momenti.

“La felicità dei giovani e dei bambini a ritornare tra i banchi testimoniata questa mattina, deve essere un monito per garantirgli sicurezza e certezze nella continuità del percorso educativo. Non possiamo però nasconderci le difficoltà che incontriamo in questa fase e che difronte alla carenza di fondi e di mezzi, ad esempio nel settore dei trasporti, ci fanno propendere per la ricerca di soluzioni alternative sacrificando magari la continuità delle scuole superiori con l’uso di alternative nella didattica. La centralità della scuola nel nostro sistema democratico – ha aggiunto Guarino – va garantita e l’accordo tra istituzioni ed Unicef ci aiuta a sostenere questo sacrosanto principio ed ad affrontare con maggiore ed evidente certezza, la convivenza con il virus che speriamo di debellare e sconfiggere quanto prima”.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS