Lavoro e Salute

Aree interne : firmata la carta per la valorizzazione


Sindaci, associazioni, università italiane e straniere: tutti insieme per firmare la Carta di Salerno, un documento per valorizzare i piccoli centri delle aree interne. L’obiettivo è quello di mettere un freno allo spopolamento di intere zone (borghi che hanno perso l’80 per cento di abitanti in pochi anni) ed evitare il rischio di impoverimento del patrimonio paesaggistico, edilizio e culturale, rendendo possibile, in questo modo, preservare anche l’eredità di saperi antichi e tradizioni.

La Carta per la valorizzazione delle aree interne è stata sottoscritta nel castello di Roccadaspide.

Il Presidente della III Commissione speciale delle aree interne della Regione Campania, Michele Cammarano, ha sottoscritto il documento con le università, i sindaci e le associazioni delle aree interne: l’Università di Salerno- l’Università di Valencia ( SP) e il Politecnico di Tirana ( Albania), Università della Campania ‘Luigi Vanvitelli’, Università della Basilicata, Università di Cagliari, Università di Genova, Università di Barcellona, Università di Porto. La Carta è stata sottoscritta anche dalla Svimar (l’Associazione per lo sviluppo del Mezzogiorno e delle aree interne) che ha partecipato all’evento con il presidente Giacomo Rosa e il suo vice Pietro Calabrese.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com