Fase 2, incontro in regione su agricoltura e cooperazione

“Le questioni emerse oggi nell’incontro con i vertici regionali di sindacati, organizzazioni professionali di categoria e organizzazioni datoriali del mondo agricolo e di quello della cooperazione saranno approfondite a breve, come già deciso nell’incontro di ieri per altri settori, ai tavoli tematici coordinati dagli assessori di riferimento. Tutto quanto con l’obiettivo di individuare risorse economiche e condividere azioni, provvedimenti e piattaforme strategiche per la ripartenza e il rilancio delle attività di due settori importantissimi per l’economia e il welfare lucano, che danno occupazione a migliaia di lavoratori e assistenza alle fasce più deboli della popolazione”.

Lo ha dichiarato il presidente della Regione Vito Bardi. All’incontro hanno partecipato l’assessore alle Politiche agricole e forestali, Francesco Fanelli, e l’assessore all’Ambiente ed energia, Gianni Rosa.

Per quanto riguarda il settore primario l’assessore Fanelli ha evidenziato che, nonostante la filiera agricola non si sia mai fermata e nonostante gli interventi di sostegno economico attivati prontamente dalla Regione, l’emergenza Covid ha colpito fortemente alcune attività legate alla filiera agricola quali il comparto lattiero-caseario, le imprese agrituristiche e della ristorazione, i bar, le fattorie didattiche. Sulla campagna “Compra lucano” è emerso il consenso da parte delle organizzazioni professionali, sindacali e datoriali, con l’invito, raccolto da Fanelli, a svilupparla ulteriormente anche con il coinvolgimento del settore distribuzione per dedicare spazi significativi ai prodotti agricoli lucani di qualità. Al tavolo tematico sarà anche affrontata la questione della manodopera stagionale che garantisca la raccolta e commercializzazione dei prodotti. Infine, ha detto Fanelli, stiamo verificando il quadro delle azioni in armonia con i provvedimenti nazionali ed europei che stanno per essere emanati per il comparto agricolo.

Sul tema della cooperazione e del riavvio a regime delle attività socio-sanitarie e socio-assistenziali è stato detto che il tavolo sarà convocato già nella prossima settimana e saranno invitati a partecipare i comuni capofila gestori dei Piani.

Cgil, Cisl e Uil considerano positivo il metodo di confronto avviato dalla giunta Bardi in merito alla ripartenza post covid. Ritengono utile la costruzione di tavoli di lavoro su temi specifici, a partire da sanità e istruzione, come  richiesto dal sindacato. Dopo questo primo momento di confronto è, infatti, necessario approfondire su tavoli dedicati le varie tematiche per arrivare a una proposta condivisa legata a un piano strategico di sviluppo.

Su questi temi concreti il sindacato c’è e ci vuole essere in maniera propositiva e concreta, e apprezza il metodo del confronto seguito. Per il presidente Bardi, che si è impegnato a convocare i tavoli già nella prossima settimana, il confronto con le parti sociali è risultato utile, nel merito e nel metodo.

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE