Primo PianoSocietà e Cultura

Corso di alti studi sul Mediterraneo 2021: a Spinoso, Moliterno e Marsico Nuovo le prime 3 giornate di studi


L’Istituto Internazionale Jacques Maritain, associazione culturale no profit con sede a Roma, e l’Università degli Studi della Basilicata organizzano la quinta edizione del Corso annuale di Etica ed economia, società e pedagogia nel Mediterraneo. Il Corso, istituito al fine di svolgere programmi di ricerca scientifica e di formazione volti a favorire la comprensione e il dialogo tra le culture e le religioni dei Paesi che si affacciano sul “Mare Nostrum”, promuove incontri tra intellettuali e professionisti, seminari di formazione e laboratori per studenti delle scuole e delle università, che si svolgono anche nella città di Matera, dichiarata dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità e proclamata dall’Unione Europea Capitale europea della cultura per il 2019. Il Corso di Alti Studi sul Mediterraneo, inaugurato nel luglio 2017 a Matera, alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, dopo le edizioni dedicate a L’impegno per la pace degli scrittori e degli artisti del Mediterraneo (2018), e a Cultura e diplomazia per la pace nel Mediterraneo (2019) e a L’impegno della diplomazia per una cultura di pace: uno sguardo sul Mediterraneo (2020) promuove la sua V Edizione con il patrocinio del Ministero italiano per la Cultura e nell’ambito della “Cattedra UNESCO” dell’Istituto Internazionale Jacques Maritain su Pace, Sviluppo culturale e Politiche culturali, dal 12 al 15 luglio. L’attenzione quest’anno è rivolta al tema Economia e povertà educativa nei paesi del Mediterraneo e saranno invitati a partecipare studiosi ed esponenti del mondo dell’economia e della pedagogia, che operano nel campo della cultura, laureati e dottorandi di ricerca dei paesi del Mediterraneo. Il Corso intende essere anche un’occasione di formazione, di incontro e di dialogo favorendo la conoscenza reciproca tra i partecipanti e l’esperienza di vivere alcuni giorni insieme.

E sarà la Val d’Agri ad ospitare, per le prime tre giornate di studio, il Corso di Alti Studi sul Mediterraneo. L’Istituto Internazionale Jacques Maritain da tempo ormai punta sulla valorizzazione delle aree interne e periferiche, perché nella promozione più autentica dei luoghi, nel ri-conoscimento degli stessi, si possano porre le basi di un nuovo umanesimo basato sulla pace e sul dialogo. I Sindaci di Spinoso, Moliterno e Marsiconuovo, i comuni che ospiteranno i lavori, hanno espresso grande soddisfazione per un evento culturale che offrirà la possibilità di raccontare la Val d’Agri sotto una nuova luce.

“E’ per Spinoso un onore ospitare la giornata inaugurale della V edizione del Corso di Alti Studi del Mediterraneo con i saluti dell’on. Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, e sul tema della povertà educativa e cioè la deprivazione di un diritto fondamentale quello di apprendere, formarsi, sviluppare le proprie capacità, coltivare le proprie aspirazioni. Il nostro borgo è stato nell’ 800 la culla della Scuola Romantica Spinosese, fucina intellettuale di tanti giovani che hanno dato un contributo fondamentale alla storia comune non solo italiana ma anche europea. E che il tutto parta da un piccolo borgo di un’area interna lo vedo una straordinaria occasione di ribadire di quanta civiltà, cultura e bene comune sia sempre derivato proprio dalle aree interne, che vengono oggi declamate sempre in modo negativo, ma che hanno una formidabile potenzialità inespressa che ha bisogno di consapevolezza. Spinoso bella cartolina bidimensionale deve riappropriarsi e sviluppare nuove dimensioni e così tutta la Valle.” Queste le parole di soddisfazione del sindaco Lino DeLuise. Prosegue il sindaco di Moliterno, Antonio Rubino, affermando che è tempo, per le nostre comunità, di ampliare gli orizzonti, sentirsi parte dell’Europa al centro del Mediterraneo. Non è retorica, ma una visione concreta per resistere in tempi difficilissimi per i piccoli comuni delle aree interne. Moliterno, continua il sindaco,  patria di intellettuali di caratura europea, come Petruccelli della Gattina,  Racioppi, Michele Tedesco, deve riscoprire questo respiro e aprirsi ad esperienze importanti come quella che vivremo ospitando, con orgoglio ed onore, il prestigioso Istituto Maritain, facendo rete con gli altri comuni della Valle. E infine il sindaco di Marsiconuovo, Gelsomina Sassano, che è ben lieta di mettere a disposizione la sede del Municipio cittadino, Palazzo Pignatelli, per una sessione di studi sulla “Politica green nel Mediterraneo, aspetti sociali e giuridici”, infatti Marsiconuovo ospita la sede del PNAL, Parco Appennino Val d’Agri- Lagonegrese ed è da sempre una comunità impegnata nelle politiche sostenibili, dichiara la Sindaca.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com