Coronavirus: ecco cosa cambia da domani 18 maggio

È stato divulgato il testo del decreto legge sulle riaperture del 18 maggio: Governo e Regioni hanno trovato l’accordo e il CdM ha approvato il decreto legge quadro contenente diverse novità, dalla riapertura di bar, ristoranti, centri estetici, parrucchieri e barbieri, agli spostamenti verso le seconde case e tra le regioni.

Riassumendo, ecco cosa cambia:

  • da lunedì 18 maggio via libera agli spostamenti all’interno della regione senza limitazioni;
  • da lunedì 18 maggio riapertura delle attività commerciali come bar, ristoranti, parrucchieri e barbieri, centri estetici e altri negozi.
  • fino al 2 giugno sono vietati gli spostamenti fuori regione (se non per i motivi attualmente in vigore);
  • dal 3 giugno consentiti gli spostamenti anche fuori regione, ad esclusione delle zone ad alto rischio epidemiologico.
  • dal 3 giugno frontiere di nuovo aperte: si potrà entrare in Italia da Paesi dell’UE e da area Shengen senza sottoporsi a isolamento preventivo di 14 giorni

Tra i punti contenuti nel testo normativo approvato spiccano anche le seguenti novità:

  • stop al modulo di autocertificazione;
  • visite agli amici nel territorio regionale;
  • riapertura di centri commerciali, barbieri, parrucchieri, centri estetici, bar e ristoranti, musei.

Da sottolineare che restano vietati gli assembramenti e sono attivate sanzioni severe per chi viola quanto stabilito nel decreto legge: da 400 a 3.000 euro di multa e la sospensione di attività commerciali e produttive.

Decreto sulle riaperture dal 18 maggio – Il testo ufficiale

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE