PoliticaPrimo Piano

Contributi 2017 asili nidi: in Val d’Agri i comuni interessati sono Viggiano e Marsicovetere


Ieri Il Consiglio regionale ha approvato il Piano annuale 2017 di concessione dei contributi per la gestione ed il funzionamento degli asili nido: 750.000 euro divisi tra 16 Comuni per 21 asili nido. Certamente non è una novità né l’esiguità dello stanziamento in bilancio su questo capitolo, né il ritardo nei trasferimenti dei fondi per i servizi sociali, ritardo che però condiziona la capacità dei comuni di erogare servizi di qualità.

 Come Commissione Regionale Pari Opportunità stiamo sollecitando da tempo, con precise proposte a riguardo, una riforma della legge regionale sugli asili nido, ferma al 1973, e diventata ormai obsoleta. Così come sollecitiamo maggiori risorse finanziarie per poter abbassare le rette ed aumentare i posti disponibili. Infatti, andrebbe riconosciuto il diritto ad ogni bambina e bambino a frequentare gratuitamente non solo la scuola dell’infanzia, ma anche l’asilo nido, che diventerebbe strumento educativo, di conciliazione, ma anche di equità sociale. E sarebbe un grande risultato per la Basilicata realizzare questo obiettivo nei prossimi anni, arrivando ad una copertura pubblica di almeno il 33% dei bambini sotto i tre anni, più vicina agli standard europei.

Risulta però quasi paradossale parlare di riforme ed obiettivi se poi il funzionamento della macchina amministrativa regionale è così lento ed impedisce un’erogazione efficiente dei servizi.

E’ indispensabile intervenire sulla tecnostruttura, soprattutto alla vigilia dell’arrivo delle ingenti risorse dei fondi europei e del PNRR: lo sviluppo della nostra Regione, il superamento dei divari di genere, territoriali e sociali, partono dall’efficienza dell’amministrazione regionale.

Margherita Perretti

 

“Dopo la delibera dei giorni scorsi, nella seduta di ieri la Giunta regionale ha proposto al Consiglio, che ha approvato all’unanimità, il Piano annuale 2017 di concessione dei contributi ai Comuni per la gestione e il funzionamento degli asili nido”.

È quanto comunica l’assessore regionale alla Salute e Politiche sociali, Rocco Leone, commentando il provvedimento che prevede una dotazione finanziaria di 750 mila euro e che interessa i Comuni di Avigliano, Lagonegro, Lauria, Lavello, Marsicovetere, Matera, Melfi, Nova Siri, Policoro, Potenza, Rionero in Vulture, Rotonda, Senise, Tricarico, Venosa e Viggiano.

“Abbiamo sanato, in questo modo, una situazione che si trascinava da anni, in linea con l’attenzione che il presidente Bardi e tutto il governo regionale intendono riservare al mondo dell’infanzia e alle famiglie lucane, incentivando con ogni mezzo la natalità” ha concluso Leone.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com