Notizie dal Territorio

Coldiretti e Datacontact insieme per promuovere consumo di frutta negli ambiti di lavoro


Portare ogni giorno la frutta fresca delle produzioni a km 0 a disposizione dei dipendenti e collaboratori della società e promuovere così l’adozione di corretti stili di alimentari e di vita, partendo dal proprio luogo di lavoro e dal momento della pausa.

Punta a questi obiettivi l’intesa siglata presso il mercato di Campagna Amica a Matera, fra la  Coldiretti , rappresentata dal presidente provinciale Gianfranco Romano, e da  Datacontact, società operativa dal 2001 nel settore del contact center in outsourcing, delle ricerche di mercato e della comunicazione multimediale, guidata da Laura Tosto. “ Già da maggio del 2017 l’azienda – ha sottolineato la Tosto –  ha attivato, prima in Italia per la figura degli operatori telefonici, la modalità agile di lavoro in alternanza tra presenza negli spazi aziendali e operatività da remoto, molto prima quindi delle necessità imposte dalla pandemia da e nell’ottica di una generale promozione del benessere organizzativo del welfare. Datacontact è stata una tra le prime realtà in Italia a investire nello smart working per la figura del consulente telefonico, ispirandosi ai principi di flessibilità, autonomia, responsabilità e, soprattutto, attenzione alle esigenze personali e familiari oltre che sostenibilità ambientale con la riduzione degli spostamenti.

Gli effetti positivi si sono mostrati subito, tanto da diventare una modalità organica, con due giornate svolte da remoto e le restanti pianificate negli ambienti aziendali. Da marzo 2020, il numero delle risorse abilitate al lavoro agile – ha aggiunto la presidente di Datacontact – è passato da circa 50 della sperimentazione a oltre 800 attuali. Proprio alla salute del collaboratore punta la nuova configurazione della principale sede aziendale, dove piante decorative sono collocate tra le postazioni di lavoro mentre nelle aree break si ricordano cinque semplici regole per migliorare il proprio stile di vita (fare regolare attività fisica, curare la propria alimentazione, bere molta acqua, smettere di fumare e bere responsabilmente). Un nuovo modello che, proprio in ottica di contaminazione e sostegno di comuni valori si arricchisce ora del tassello della frutta fresca a disposizione in tutte le aree break aziendali di Matera. “ Continua il nostro lavoro di promozione dei prodotti a km 0 e soprattutto di incentivo al consumo di frutta e verdura “ha aggiunto Romano, annunciando che “l’accorso  proseguirà anche con la realizzazione di giornate informative sui temi della corretta alimentazione e la conoscenza e i benefici delle produzioni locali . Un ulteriore passo verso il radicamento sul territorio e la valorizzazione delle sue eccellenze, da portare sulla tavola delle famiglie lucane”.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com