Lavoro e Salute

Centro di eccellenza per droni: primo progetto no-oil con benefici non solo al comprensorio petrolifero

Dopo l’approvazione, la scorsa settimana, da parte del Tavolo Tecnico Permanente del progetto di investimento per 3 milioni di euro della Total per la realizzazione di un centro di eccellenza per droni (CED) da realizzare nell’area Pip di Stigliano un altro incontro è previsto in settimana con il Commissario liquidatore della Comunità Montana disciolta proprietaria dei terreni, le Amministrazioni Comunali interessate e i tecnici della Total per definire i successivi passaggi tecnico procedurali propedeutici all’avvio del progetto. Lo riferisce l’assessore alle Attività Produttive Francesco Cupparo informando che l’atto finale è l’approvazione del progetto in Giunta.

“Stiamo procedendo speditamente – ha affermato l’assessore – per la realizzazione del primo progetto no-oil che porterà benefici non solo al comprensorio petrolifero quanto all’imprenditoria lucana nel suo complesso oltre che a creare posti di lavoro altamente qualificati. Insieme al collega Gianni Rosa (Ambiente) abbiamo ribadito ai rappresentanti della Total l’importanza di coinvolgere nella realizzazione del progetto le imprese e le maestranze lucane oltre che puntare sulla formazione delle competenze lucane da impegnare nel Centro. E’ nostro obiettivo infatti, contestualmente all’apertura del cantiere di costruzione della struttura del Centro, far partire attività di formazione per giovani in modo da preparare le figure professionali di cui ci sarà bisogno. La valutazione sugli aspetti tecnici e procedurali del progetto venuta positivamente e all’unanimità da parte di tutti i componenti del Tavolo Permanente conferma la validità del Progetto in quanto coerente con gli obiettivi del Piano di Sviluppo Sostenibile nonchè sotto l’aspetto dei criteri di sostenibilità tecnica, economica, finanziaria e sociale”.

La crescita del mercato dei droni nei prossimi cinque anni – è stato ribadito – è stimata nel 60% con settori specifici per l’utilizzo; di conseguenza l’occupazione diretta di 45 unità entro i prossimi 5 anni, con un fattore moltiplicativo nei primi cinque anni per l’indotto di più 2,5 per ciascun assunto, è destinata ad aumentare. Le previsioni per l’entrata in produzione sono per il primo trimestre 2022 con il primo ordine di 50 droni da parte della stessa Total.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com