Petrolio in Val d'Agri e Valle del SauroPrimo Piano

Campagna di monitoraggio acustico al COVA: incontro in Aula Consiliare a Viggiano tra Sindaci, Arpab ed Eni


Ieri si è tenuto un incontro in Aula Consiliare a Viggiano tra i Sindaci dei Comuni del Comprensorio della Val d’Agri (Marsicovetere, Tramutola, Grumento Nova, Spinoso, Viggiano), i tecnici ARPAB e i Dirigenti Eni. Questo incontro fa seguito alla conferenza di servizi del 27 aprile nella sede Arpab in cui Arpab ha chiesto di indicare i punti interessati, nell’area industriale del Centro Olio della Val d’Agri, dalla molestie acustiche per poter posizionare i fonometri e rilevare il rumore di fondo sia di giorno che di notte.

Nell’incontro si sono decisi i punti, dopo i sopralluoghi dei tecnici arpab, dove installare le centraline di controllo acustico.

 

L’assessore all’ambiente di Viggiano Rosita Gerardi: “nel comune di Viggiano ci siamo già dotati, in località vigne, di un piano acustico comunale. L’Arpa Basilicata con il Direttore Tisci ha voluto far partire un monitoraggio acustico nell’area del Cova Viggiano soprattutto in questo momento di fermata delle attività estrattive. Confrontandoci con Maria Auletta, Dirigente Arpa, abbiamo convenuto di elaborare il Piano Acustico Regionale – visto anche ciò che era emerso dallo studio di valutazione di impatto sanitario (VIS) fatta da Grumento Nova e Viggiano – ed estenderlo anche ad altri paesi interessati come Spinoso, Montemurro, Marsicovetere e Tramutola oltre a Viggiano e Grumento Nova. Questo studio sarà articolato in più fasi tecniche. I dati raccolti dal monitoraggio del rumore in continuo servirà per fare un differenziale con i dati precedentemente raccolti“.

Il Sindaco di Marsicovetere Marco Zipparri: “Questa sera insieme ai colleghi sindaci di Viggiano, Grumento Nova, Tramutola e Spinoso ho partecipato all’incontro tra ARPAB Basilicata, Eni DiMe ed Enti Locali per definire il cronoprogramma delle azioni da mettere in campo per la campagna di rilevamento del clima acustico durante il corso della cosiddetta “fermata” generale dell’impianto Oil&Gas COVA Val D’Agri, rientrante nella joint-venture Eni-Shell.
Nei comuni e nei territori adiacenti al COVA, infatti, nei prossimi giorni saranno installate postazioni fonometriche contemporanee che in modalità sincrona rileveranno presso i diversi punti di misura il così detto “rumore del bianco”. Al fine di eseguire le misurazioni durante le finestre temporali del fermo impianto, oltre ai punti soliti di campionamento-rilevamento saranno installate a Villa D’Agri di Marsicovetere nuovi ricettori al fine di monitorare l’impatto acustico.
I dati registrati saranno dunque valutati con quelli che si andranno a rilevare successivamente quando l’impianto COVA rientrerà in totale esercizio. La verifica del rumore ambientale, in uno con le verifiche della qualità dell’aria e delle matrici, suolo e acqua riveste fondamentale importanza per la salute e la tutela ambientale unitamente alla sicurezza dei cittadini che vivono nei Comuni prospicienti l’area del Centro Oli. Il monitoraggio rientra tra le prescrizioni previste dalla DGR 627/2011 relativa all’AIA del Centro Olio Val D’Agri“.

Così il Sindaco di Grumento Nova Antonio Imperatrice: “Riunione Comuni, Arpab ed Eni per effettuare monitoraggio acustico con Cova in fermata, in modo da avere i valori di fondo senza attività e poterli confrontare successivamente. A Grumento saranno effettuati 2 campionamenti per tre fasce orarie. Uno in paese ed uno in prossimità dell’Area Industriale.
Ho sottolineato l’importanza che il campionamento sia effettuato anche nelle ore notturne, così che i dati possano essere confrontabili con la rumorosità notturna dell’impianto che sicuramente, nel passato, ha determinato maggiori inconvenienti“.

 

 

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com