PoliticaPrimo Piano

Bardi: pubblicate le modifiche al disciplinare “Gas gratis a tutti i lucani”




Sarà abbassata la percentuale di risparmio energetico, che si applicherà dall’anno termico 2023-2024

“Abbiamo provveduto a modificare il disciplinare che ha dato il “gas gratis a tutti i lucani”. Ecco le novità principali:
– obbligo di risparmio del consumo energetico: passeremo dal 15% a una percentuale molto più bassa
– l’anno termico in cui si dovrà osservare l’obbligo di riduzione del consumo sarà quello 2023-2024, ossia ottobre 2023-settembre 2024, e non quello in corso.
– per le nuove attivazioni, terremo conto della stima media per la spesa del gas.
– chi – pur avendo un PDR attivo – usava il pellet per riscaldarsi, potrà accedere ai benefici, chiedendo apposita deroga all’ufficio competente.
– il termine di presentazione delle autocertificazioni al 31.12.2022 sarà valido per “recuperare” il contributo regionale riferito al periodo antecedente la data di presentazione, ossia da ottobre fino alla data di presentazione dell’autocertificazione.
– dal 1° gennaio 2023, il contributo sarà erogato solo successivamente alla data dell’autocertificazione.
– per compensare la differenza tra il beneficio erogato e il consumo effettivo nell’anno termico 2022-2023 abbiamo inserito anche la possibilità del conguaglio.

Stiamo migliorando – e continueremo a farlo – una normativa inedita di cui parla tutta Europa. Stiamo facendo una cosa senza precedenti, dopo decenni di promesse traditeAbbiamo provveduto a modificare il disciplinare che ha dato il “gas gratis a tutti i lucani”. Ecco le novità principali:

– obbligo di risparmio del consumo energetico: passeremo dal 15% a una percentuale molto più bassa

– l’anno termico in cui si dovrà osservare l’obbligo di riduzione del consumo sarà quello 2023-2024, ossia ottobre 2023-settembre 2024, e non quello in corso.

– per le nuove attivazioni, terremo conto della stima media per la spesa del gas.

– chi – pur avendo un PDR attivo – usava il pellet per riscaldarsi, potrà accedere ai benefici, chiedendo apposita deroga all’ufficio competente.

– il termine di presentazione delle autocertificazioni al 31.12.2022 sarà valido per “recuperare” il contributo regionale riferito al periodo antecedente la data di presentazione, ossia da ottobre fino alla data di presentazione dell’autocertificazione.

– dal 1° gennaio 2023, il contributo sarà erogato solo successivamente alla data dell’autocertificazione.

– per compensare la differenza tra il beneficio erogato e il consumo effettivo nell’anno termico 2022-2023 abbiamo inserito anche la possibilità del conguaglio.

Stiamo migliorando – e continueremo a farlo – una normativa inedita di cui parla tutta Europa. Stiamo facendo una cosa senza precedenti, dopo decenni di promesse tradite”.

Lo afferma in una nota il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Articoli correlati

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com