Primo PianoSalute

Avis Marsicovetere: un maggio ricco per donazioni, solidarietà e collaborazione


“…La Basilicata è una regione che nella sua interezza ha sempre saputo affrontare e risolvere le proprie problematiche, ottenere risultati soddisfacenti e guardare al futuro con determinazione. I dati delle donazioni e raccolte lo dimostrano e l’autosufficienza in globuli rossi conservata con l’impegno di ogni donatore e dirigente ne è l’esempio. Lavoro fatto pur con difficoltà in un territorio complesso e in un epoca di calo demografico e disaffezione. Insieme dobbiamo continuare a crescere, guardare con ottimismo al futuro e continuare ad impegnarci per il bene e il diritto di ogni singolo malato”. Con queste parole, il Presidente di Avis Nazionale, Gianpietro Briola, ha voluto impreziosire il Suo intervento durante la 41esima assemblea regionale di Avis Basilicata svoltasi lo scorso 28 aprile a Venosa.

Rilievo positivo dei dati relativi ai giovani donatori è arrivato dall’intervento del Direttore Sanitario dr. Domenico Cavaliere: “Negli audit interni abbiamo sempre trovato giovani desiderosi di collaborare, specialmente sul fronte della qualità e del miglioramento delle procedure donazionali, bisogna fare un ulteriore passo in avanti, il sistema qualità deve diventare patrimonio della associazione e non sistema per ‘esperti’ . I giovani, insieme al personale, possono diventare un punto di svolta, dopo una opportuna formazione. Abbiamo sia le risorse economiche sia le risorse umane. Basta metterli al centro e in connessione, dando loro il giusto spazio e rilievo”.

Come Avis di Marsicovetere, condividiamo appieno le loro parole in quanto, regolarmente, da queste pagine cerchiamo sempre di trasmettere ai lettori ed ai potenziali donatori la giusta motivazione a donare sangue.

Donare il sangue è un gesto concreto di solidarietà, significa letteralmente donare una parte di sé a qualcuno che ne ha un reale bisogno.

Donare il sangue significa preoccuparsi ed agire per il bene della comunità e per la salvaguardia della vita. Donare il sangue è innanzitutto un dovere civico, la disponibilità di sangue è infatti un patrimonio collettivo a cui ognuno di noi può attingere in caso di necessità e in ogni momento. Una riserva di sangue che soddisfi il fabbisogno della nostra comunità è quindi una garanzia per la salute di tutti: donne, uomini, giovani, vecchi, bambini, compresi noi stessi e le persone che ci sono più care.

A tale proposito, è molto interessante un video realizzato dall’influencer Andrea Lorenzon per promuovere la donazione di sangue con uno stile ironico e irriverente. Il link è il seguente: https://youtu.be/Ynqy9HxLLRg e si intitola “Donare il sangue: i dubbi più grossi”.

L’obiettivo è quello di fugare tutte quelle incertezze che spesso rappresentano un vero e proprio freno verso il compimento di questo gesto di solidarietà. E, soprattutto, farlo in modo leggero, con un linguaggio vicino a quello dei più giovani. Un contenuto formativo declinato in chiave ironica, che risponde a osservazioni legate alla paura dell’ago o di un prelievo eccessivo di sangue, alle perplessità di chi erroneamente si autoesclude perché ha tatuaggi o piercing e molto altro ancora. Con semplicità e spensieratezza Andrea spiega come donare il sangue, perché farlo e perché è importante.

L’Avis Comunale di Marsicovetere si prepara come sempre, con i propri volontari, a divulgare la pratica del dono innanzitutto organizzando prossimamente due raccolte. Una Speciale Donazione del Sangue prevista per domenica 12 maggio 2024, in occasione della Festa della Mamma. In caso di donazione, riceveranno un dolce OMAGGIO, segno di solidarietà alla Fondazione Telethon per sostenere la ricerca scientifica sulle malattie rare. La seconda donazione di Sangue e Plasma, prevista per giovedì 16 maggio 2024.

Sangue e Plasma vanno a braccetto anche nel nuovo slogan che accompagnerà la Giornata Mondiale del donatore 2024 il prossimo 14 giugno. Il claim è “Lascia che la solidarietà entri in circolo: dona il sangue, dona il plasma”, un messaggio ai giovani per promuovere l’invito a fare sempre di più per centrare l’obiettivo dell’autosufficienza di farmaci plasmaderivati, coinvolgendo in primis proprio le nuove generazioni. Sì perché se il 2023 si è chiuso con una decisa ripresa dopo i numeri deludenti dell’anno precedente, l’Italia non è ancora indipendente sul mercato di questi preziosissimi medicinali salvavita.

Perciò vi aspettiamo tutti e ricordiamo che per entrambe le sedute di donazione l’appuntamento è dalle ore 7:30 alle 12:00 nel nostro Punto di Raccolta Sangue presso il Kiris Hotel.

Infine l’appello a donare ai neodiplomandi della nostra Val d’Agri in quanto il Bando per le 5 borse di studio è in scadenza il 30/06/2024.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com