Società e Cultura

AVIS Marsicovetere: doppio appuntamento con donazioni di sangue e plasma




Dopo l’eccezionale seduta di donazioni dello scorso 6 novembre che ha contribuito alla raccolta di 40 sacche di sangue, noi di Avis Marsicovetere, con sede operativa presso il Kiris Hotel di Viggiano, abbiamo pensato di coinvolgere ancora i nostri soci e/o nuovi donatori a raddoppiare, anzi triplicare nel mese corrente, organizzando un doppio appuntamento. Il primo, per Domenica 20 Novembre 2022 dalle 7:30 alle 12:00, dedicato alla raccolta di sangue ed il secondo, previsto per Giovedì 24 Novembre 2022 dalle 7:30 alle 12:00, riservato sia alla raccolta del sangue che a quella di plasma.

La nostra associazione, negli ultimi periodi, sta lanciando messaggi ai giovani per invitarli ad accostarsi a questo nobile gesto, crede molto in loro perché si mostrano tanto sensibili al mondo delle donazioni, che siano di sangue, di organi o di altro.

Ricordiamo a tutti, qualora ce ne fosse bisogno, che ogni donazione è davvero preziosa.

Le donazioni di sangue, piastrine e plasma consentono una buona qualità di vita a molti pazienti e in molti casi sono indispensabili e salvano la vita.

Per chi non dovesse esserne a conoscenza, informiamo che circa la metà del sangue è rappresentata dai globuli rossi, che hanno il compito di trasportare l’ossigeno dai polmoni a tutte le parti del corpo. Una piccola percentuale è costituita dai globuli bianchi e dalle piastrine: i globuli bianchi combattono le infezioni e  le  piastrine  collaborano  alla  coagulazione  del sangue  in  caso  di  ferite  o  di  emorragie.  La  parte rimanente, poco più della metà, è un liquido chiamato plasma, composto per il 90% circa da acqua, e per il restante 10% da proteine indispensabili per la vita: albumina, immunoglobuline  o  anticorpi  e  fattori della coagulazione.

Il plasma contiene  molte  proteine  essenziali che  possono  essere  isolate  e  concentrate  in laboratorio  ed  utilizzate  per  la  prevenzione  e  il trattamento  di  numerose  malattie. Circa  il  20% del  plasma  viene  utilizzato  per  uso  clinico,  cioè trasfuso  direttamente  al  paziente.  Il  restante 80% viene inviato all’industria per la lavorazione e l’ottenimento d’indispensabili plasmaderivati.

L’aferesi  (in  greco  “portar  via”),  attraverso  l’uso  di apparecchi  detti  separatori  cellulari  che  utilizzano materiale  sterile  monouso,  consente  di    scomporre  il sangue  del  donatore  nei  suoi  vari  componenti  (globuli rossi, piastrine, plasma, globuli bianchi).

Con  la plasmaferesi,  procedura  della  durata  di  circa 35-40  minuti,  si  preleva  al  donatore  solo  il  plasma restituendogli i globuli rossi.

Un  donatore  normalmente  dona  circa  450  ml  di sangue  con  un  intervallo  minimo  di  tre  mesi.  Il plasma  invece  si  rigenera  solitamente  in  due  o  tre giorni, permettendo quindi che la preziosa donazione avvenga anche ogni mese.

Per lo scorso appuntamento abbiamo focalizzato l’attenzione sui requisiti che bisogna avere per la donazione del sangue. I  requisiti  per  la  donazione del plasma  sono  simili  a  quelli  per la  donazione  del  sangue  intero:  18-65  anni,  peso  di almeno 50 kg, stile di vita e di alimentazione corretti.

Anche  chi  non  è  idoneo  alla  donazione  di  sangue perché ha valori di emoglobina appena sotto il limite può  donare  plasma.  Un’accurata  visita  medica  e adeguati esami di laboratorio stabiliscono l’idoneità ad  ogni  donazione,  che  si  effettua,  preferibilmente su   appuntamento,   soltanto   presso   le   strutture trasfusionali autorizzate.

Vi aspettiamo, dunque, per questo duplice appuntamento ringraziandovi in anticipo per quanto fate per chi, quotidianamente, spera nel Vostro prezioso dono.

Articoli correlati

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com