Approvata in Consiglio Regionale la proposta di legge sul trasporto pubblico

Parere favorevole all’unanimità dei presenti (non hanno partecipato al voto i consiglieri del centrosinistra e del Movimento 5 stelle) alla proposta di legge “Norme di emergenza per scongiurare il pericolo di imminente interruzione dei servizi di trasporto automobilistico nelle more dell’espletamento delle procedure di gara”, di iniziativa dei consiglieri Coviello, Sileo, Cariello, Quarto ed altri.

La pdl, illustrata in Aula dal presidente della terza Commissione, Quarto, fissa la data per la proroga del servizio al 31 marzo 2020. Con la proposta di legge si specificano “gli aspetti di emergenza e di necessità di una norma provvedimento che consenta la prosecuzione del servizio di trasporto pubblico locale e dei relativi contratti di servizio nelle more dell’espletamento delle nuove gare”.

Come precisato nella relazione di accompagnamento alla pdl, le amministrazioni provinciali di Potenza e di Matera, titolari dei contratti di servizio (enti delegati dalla Regione e non aventi propria disponibilità finanziaria) avevano richiesto un’interpretazione sulla possibilità di prosecuzione dei contratti (prevista dall’articolo 1 comma 7 della legge 7 del 2014), per cui una superficiale lettura letterale del “può proseguire” poteva erroneamente interpretarsi quale facoltà nel definire un conseguente provvedimento di prosecuzione del servizio, snaturando lo stesso valore di obbligo normativo alla prosecuzione. Questa interpretazione che consente di fornire chiarimenti alle eccezioni di costituzionalità avanzate da parte del Governo, permette alle amministrazioni provinciali titolari dei contratti di porre in essere tutti gli adempimenti utili a dare certezza dell’obbligo di prosecuzione del servizio, evitando l’interruzione dello stesso e la regolare continuità dei pagamenti

Subito dopo sono intervenuti, per dichiarazione di voto, i consiglieri Marcello Pittella, Gianuario Aliandro e Pasquale Cariello.

“Ci si avvia verso un periodo di ulteriori proroghe necessarie per giungere a una definizione complessiva del settore. Mi auguro che questo tempo sia il più breve possibile. Inevitabilmente la nuova impostazione del governo regionale deve tenere insieme la strategia sui trasporti unitamente a quella sulle infrastrutture, ai servizi essenziali nelle periferie, ai centri più popolosi”. Lo ha detto il consigliere Pittella e rivolgendosi all’assessore Merra: “La sfida è titanica e mi porta a chiedere, al di là del non voto di oggi e delle considerazioni espresse, di discutere dei fatti più strategici nelle sedi istituzionali che lei deciderà. Possiamo discutere di cosa non va rispetto al passato e sulle strategie delle aree interne. Se saprà tenere insieme queste materie sarà promossa anche dalla minoranza. Siamo pronti a darle tutto il contributo possibile”.

Aliandro (Lega)  ha condiviso le riflessioni fatte da Polese sui tre punti fondanti del sistema trasporto: “gli utenti, i cittadini lucani che hanno diritto di avere un servizio di trasporti adeguato, i lavoratori che vanno tutelati perché, spesso, operano in condizioni difficili, quei lavoratori che molto spesso vengono anche utilizzati da qualcuno come merce di scambio e le imprese”. “All’assessore Merra che ha messo a nudo le problematiche del settore e, con responsabilità, ha lavorato per trovare la soluzione migliore per tutta la regione – ha affermato il consigliere – va il nostro ringraziamento. Come va dato atto alla maggioranza degli sforzi che stiamo mettendo in atto per un settore fondamentale quale quello dei trasporti pubblici locali”.

Anche Cariello della Lega ha espresso parole di ringraziamento all’assessore Merra che “si è trovata a gestire una questione difficile e impegnativa e che ha saputo mettere in atto un prezioso lavoro di concertazione tra le parti”. Dopo il riferimento a quanto ereditato dalla passata legislatura in materia “le difficoltà che oggi ci troviamo ad affrontare nascono da una pessima gestione del governo di centrosinistra”, il consigliere ha fatto riferimento alla proroga in oggetto nata dalla necessità di evitare l’interruzione del servizio di trasporto pubblico. L’auspicio, ha concluso Cariello, è che le critiche siano sempre costruttive  così da avere soluzioni adeguate ai problemi. “Solidarietà – ha concluso l’esponente della Lega – va ai lavoratori del servizio trasporto che, dopo l’approvazione di questa pdl, potranno finalmente percepire gli stipendi a loro dovuti”.

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE