Società e Cultura

Anche in Basilicata parte il progetto “RESPIRO Rete di Sostegno per Percorsi di inclusione e Resilienza con gli Orfani speciali”



E’ attivo anche in Basilicata il progetto RESPIRO, Rete di Sostegno per Percorsi di inclusione e Resilienza con gli Orfani speciali. La finalità del progetto Respiro è raggiungere tutti gli orfani speciali, figli e figlie dei femminicidi, con un modello di intervento e di cura che tenda alla standardizzazione ma salvaguardi e promuova la prossimità e le relazioni personali.
”Respiro” si basa su una rete molto ampia di partner, uno per regione, e vede come capofila la cooperativa sociale Irene ‘95, impegnata da 25 anni in servizi e progetti a favore di bambini e famiglie in difficoltà.
In Basilicata unico soggetto di riferimento è il il Ce.St.Ri.M. Onlus – Centro Studi e Ricerche sulle Realtà Meridionali nasce nel 1995 con l’intenzione di offrire servizi alla persona e a ogni individuo in difficoltà. In questi 25 anni ha realizzato un centro di studi e ricerche per dare corpo alla necessità di formazione; il servizio “Donna e libera”, per accogliere donne vittime di tratta, sfruttamento lavorativo, sessuale e violenza di genere; l’ambulatorio medico “Salam”, per migranti; la “Fattoria Burgentina”, un centro socio-educativo a sostegno di persone diversamente abili; la Fondazione Interesse Uomo, una fondazione antiusura per aiutare persone in gravi difficoltà economiche. Si occupa anche delle nuove generazioni attraverso progetti di Cultura della Legalità nelle scuole della Regione.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com