Primo PianoSocietà e Cultura

Viggiano in visita da Papa Francesco: “La aspettiamo in Basilicata”. Le tre campane arrivate a Viggiano

Speciale giornata in Vaticano per la comunità di Viggiano sede del Santuario dedicato alla Madonna Nera, regina e protettrice della Basilicata. In delegazione ufficiale, il sindaco Amedeo Cicala, il Parroco e Rettore del Santuario Don Paolo d’Ambrosio hanno incontrato Papa Francesco, il quale ha benedetto le tre campane che dopo anni di silenzio saranno poste nel nuovo campanile del Santuario. Cicala ha parlato per alcuni minuti con il Santo Padre consegnando una lettera nel quale ha ringraziato per la possibilità concessa e specificato il dono della cittadinanza: una miniatura dell’opera in onore della Madonna Nera realizzata dall’artista lucano Felice Lovisco, inaugurata il prossimo 21 agosto. Infine, rivolto l’invito a visitare la Basilicata con tappa nella “Città di Maria”.

Il Rettore del Santuario della Madonna di Viggiano, don Paolo D’Ambrosio,  ha invece pensato di sostenere il progetto del Papa per i deportati dalla Siria donando 10.000 euro, raccolti tra la comunità viggianese per l’occasione.

Foto di Nicola Spina
Foto di Nicola Spina

Ragione della scelta dei nomi delle campane: La campana maggiore era obbligo dedicarla alla Madonna, per cui è stata “battezzata” con il nome di “Maria”; La mezzana si chiamerà “Benedetta” in onore di papa Benedetto XVI, che il primo gennaio 2011 accolse la Madonna di Viggiano nella Basilica Vaticana; la più piccola, infine, è stata “battezzata” con il nome simbolico “Lucania”, essendo dedicata a tutti i Santi e i Beati della terra lucana, da San Gerardo Maiella a San Gerardo vescovo di Potenza, le cui immagini sono state riprodotte nel suo bronzo, insieme agli stemmi del Santuario di Viggiano e della Regione Basilicata.

Un privilegio in più è toccato a “Benedetta”, la quale nella serata di martedì 16 agosto, in via del tutto eccezionale è stata presentata a Papa Benedetto XVI nei giardini vaticani. Mons George Gänswein le inaugurerà domenica 21 agosto a nome dei due pontefici: di Benedetto XVI, del quale è tutt’ora segretario particolare, e di Francesco, del quale cura tutta la vita pubblica in qualità di Prefetto della Casa Pintificia.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS