Riflettori accesi su Marsico Nuovo con i Racconti Videografici

 Il 27 Agosto a Marsico Nuovo si sono accessi i riflettori con i Racconti Videografici, realizzati dal videografo e creatore dell’evento Emiddio Michele Gianuario Votta. La serata, arricchita dal numeroso pubblico presente è stata condotta dalla giornalista Elisa Casaletto (n.d.r.).

 

Ad introdurre le storie è stata la voce narrante, autrice dei testi e collaboratrice Carla Corleto. I primi due video proiettati si intitolano: “Io sono la mia terra” e “La mietitura”, entrambi hanno mostrato le origini e le tradizioni che si tramandano di generazione in generazione. Dalla presentazione della propria identità si è passati al racconto di un’antica leggenda, riportata alla luce dal Dott. Nino Rivelli. Gli ultimi tre filmati, invece, hanno rappresentano una parte della vita del videografo, legati da un filo conduttore, dal titolo: “La Strada”, “L’infinita ricerca dell’uomo” e “Io mi fermo qui”. Tutti i Racconti Videografici esprimono in particolare un messaggio: il rapporto di appartenenza alla propria terra.

I video sono stati frutto di un progetto che non valorizza solo il territorio, ma lo arricchisce con la comunità, unendola e rendendola parte attiva del paese; poiché soltanto chi risiede nella propria terra può esprimere al meglio la cultura e le tradizioni che si tramandano nel tempo, oltre alla scoperta dei paesaggi.

Un lungo lavoro che ha visto la partecipazione di bambini, ragazzi, adulti, professionisti e di persone che hanno voluto prenderne parte, dando al meglio il loro contributo.

I racconti, come mette in evidenza il videografo Emiddio Gianuario Michele Votta, sono nati dalla sua parte emozionale, attraverso l’esperienza professionale di fotografo nelle cerimonie a cui ha lavorato, sviluppando uno stile personale attraverso un gioco dinamico d’impatto.

 

Dopo la proiezione dei video sono stati consegnati degli attestati a tutti i partecipanti per aver contribuito alla realizzazione dei racconti. Gli interventi finali sono stati fatti dalla collaboratrice del progetto Maria Luisa Barbante e dal Sindaco Gelsomina Sassano.

L’evento che si è concluso al meglio, ha lasciato intuire che non sarà l’unico, come si evince dalle frasi finali dell’ultimo video “Io mi fermo qui”, in cui il protagonista principale, con la fotocamera proiettata verso il petto si accinge a mostrare tutto ciò che gli appartiene, terminando il video con “la storia continua”.

 

VIDEO VISIONABILI QUI:

https://www.facebook.com/emgv75studiofotografico

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE