Cronache

Il post su facebook del papà di Zaira: «Il dolore devastante mi attanaglia»

Il corpo di una studentessa di Picerno, Zaira Magro, è stato trovato senza vita all’interno dell’appartamento in cui viveva a Saarbrucken, in Germania, città dove svolgeva una fase del progetto di mobilità studentesca Erasmus.

Zaira, che avrebbe compiuto 22 anni il prossimo 27 agosto, frequentava l’Orientale di Napoli ed aveva raggiunto la Germania lo scorso settembre: il suo programma si sarebbe concluso a settembre prossimo.

Il corpo giaceva sul letto della sua camera: a fare la tragica scoperta è stata la sua coinquilina, che ha prontamente allertato i soccorsi. I sanitari hanno potuto solamente constatare il decesso.

Nessuna morte violenta, ma stando alle prime indiscrezioni si tratterebbe di un arresto cardiaco dovuto a crisi epilettiche.

La notizia ha scosso tutti, la comunità picernese e le tante persone che la conoscevano. Strazianti su Facebook le parole del padre, Paolo: “Sto scrivendo quello che un padre non dovrebbe mai scrivere. Zaira è venuta a mancare. Il dolore devastante che mi attanaglia la gola è la conseguenza dell’esperienza più inaccettabile, orrida, ingiusta e innaturale che un padre deve affrontare e un essere umano può vivere, non ci sono parole per descrivere l’impotenza e il dolore, avrei dato la mia vita in cambio della sua“.

Claudio Buono (Ondanews)

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS