Società e CulturaPrimo Piano

In onda questa sera su RAI1 «Petrolio» sul petrolio lucano

Si parlerà della Val d'Agri. Alle ore 00.15

«Petrolio: metafora di ricchezza, ma anche di inquinamento, di progresso, di guerra». Stasera in seconda serata su Rai 1, «Petrolio» indaga per una volta – fuor di metafora – l’oro nero italiano.
Dalla presentazione del primo studio che valuta l’impatto delle attività estrattive petrolifere sulla salute in Basilicata, dalla ricchezza che i giacimenti di petrolio producono, allo sfruttamento delle royalties che ne derivano: quali ibenefici e quali i rischi?
Come sono spesi i soldi prodotti dallo sfruttamento dei pozzi? Come è divisa l’immensa ricchezza che gira intorno all’oro nero? E soprattutto, cosa possiamo imparare dai Paesi più virtuosi come la Norvegia che hanno fatto della ricchezza petrolifera un tesoro nazionale? Walter Rizzi, responsabile Eni del progetto Basilicata, rispondendo sui risultati della «Vis» ha detto durante la trasmissione: «Da un punto di vista di gestione del progetto la necessità è quella di approfondire, ampliare questo studio, coinvolgere altre figure scientifiche, affinché la comunità scientifica possa acclarare i primi risultati. Siamo i primi a volere sapere se ci sono o non ci sono influenze negative. Se ci dovessero essere prenderemo delle azioni, le abbiamo sempre prese comunque».
In merito alla sicurezza degli impianti lucani Rizzi ha affermato: «Abbiamo un impianto che è già tecnologicamente avanzato. Rigetto tutte le accuse di obsolescenza. L’impianto ad oggi è tra i migliori, stiamo lavorando per ottimizzare la gestione, per evitare eventi minimi, da alcune persone non ritenuti minimi».

fonte. LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS