Primo PianoSocietà e Cultura

IO LEGGO PERCHE’. Da sabato 19 a domenica 27 ottobre si dona!

Il progetto è realizzato dall'AIE, in Val d'Agri nella libreria Fataghiò & Marpidò


IO LEGGO PERCHE’ sembra davvero il titolo di un articolo dedicato alla lettura e in realtà forse lo vuole essere davvero…ma #IO LEGGO PERCHE’ è prima di tutto il titolo del progetto nazionale realizzato dall’AIE (Associazione Italiana Editori) progetto che vuole dar peso e importanza alla lettura e sopratutto vuole accrescere il numero di biblioteche scolastiche attraverso l’incentivazione alla donazione di libri.

Per ogni libro donato, un alto numero di editori italiani contribuisce con un numero di libri pari alla donazione nazionale complessiva.Le donazioni avvengono acquistando un libro presso una delle librerie convenzionate. Le librerie stesse si occupano, a fine raccolta, della consegna dei libri presso la scuola a cui si è scelto di donare.

Da sabato 19 a domenica 27 ottobre si dona!

#IO LEGGO PERCHE’ è però anche la risposta a una domanda ben precisa: perché tu leggi?

Io leggo perché adoro l’espressione dei bambini che si lasciano trasportare nel mondo delle storie che ascoltano.

Io leggo perché mi entusiasmo;

io leggo perché imparo;

io leggo perché cresco.

 

E proprio perché da Fataghiò si legge, è sbucato fuori dalla valigia delle storie, STORIA DI UN RE PICCOLO” di Massimiliano Feroldi – LAVIERI EDIZIONI.

Un racconto speciale di un piccolo Re il cui regno era formato da un pesce rosso, da un ombrello e da un cuore di spezza. Il piccolo Re non aveva bisogno di nulla, ma un giorno avvertì come un magone e decise di partire e portare con se tutto ciò che possedeva .

Il Re, che aveva un cuore grande, durante il suo viaggio liberò il suo pesce rosso, lasciandolo abitare nel mondo, donò il suo ombrello ad una piantina di trifoglio per ripararla dalla pioggia e regalò il suo cuore di pezza alla luna. Dopo il suo lungo viaggio si sentì davvero felice, forse perché aveva finalmente avvertito che il vero senso della vita era nascosto in qualcosa di molto più semplice di quello che immaginava.

La vera felicità è nei gesti che facciamo per gli altri. Così il piccolo Re tornò a casa, con il cuore pieno di gioia di vivere.

Una storia breve, molto breve, apparentemente banale.

Viviamo un tempo in cui siamo continuamente bombardati da oggetti da comprare, abbagliati dalla smania del possesso e dal desiderio di consumo; suggerisco di leggere questo libro perché bussa delicatamente alla porta della modernità per scuotere le coscienze e per immaginare un mondo fatto più di sentimenti che di oggetti.

Questo strano animaletto, durante il suo viaggio si arricchisce di emozioni e non di cose, liberandosi da ciò che possiede di più caro e appena finisce di farlo inizia a d essere felice.

Consigliato a bambini dai 3 ai 99 anni.   

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Close
Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp