Società e Cultura

All’Istituto “G. Peano” di Marsico Nuovo incontro con il Rotary Club Val d’Agri riguardo la disabilità


Questa mattina presso la sede del Liceo Scientifico di Marsico Nuovo dell’I.I.S. “G. Peano” si è tenuto un’importante manifestazione organizzata dal Rotary Club Val d’Agri che ha fatto seguito alla 3^ edizione del “Girodonando per la Val D’Agri – Camminata della Solidarietà”, con la partecipazione dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti.
Gli studenti delle classi 3A e 1B, accompagnati dalla professoressa Dalessandri Maddalena e dalla professoressa Nicolìa Lucia, hanno avuto l’opportunità unica di partecipare a questo evento e di ascoltare gli interventi e le testimonianze edificanti di diversi esperti nel campo delle disabilità.
L’evento è iniziato con le parole del Presidente Rotary Club Val d’Agri, Carmine Palazzo, il quale, dopo aver ringraziato per l’ospitalità la Prof.ssa Serafina Rotondaro, Dirigente dell’Istituto, ha raccontato le origini del Rotary Club e accennato ad una serie di services ai quali questa Associazione si è dedicata per essere d’aiuto a diverse realtà locali della Valle.
Sono seguiti gli interventi del Presidente provinciale dell’Unione Ciechi e Ipovedenti, Luciano Florio, e del Past Governor del Distretto Rotary 2120 Puglia e Basilicata, Donato Donnoli, accompagnato anche da Nario Aliandro, Consigliere Regionale e Socio del Rotary Club Val d’Agri.
Inoltre, le famiglie di Gianluca Nardo e Vincenzo Abate, i due studenti diversamente abili che frequentano il nostro Istituto, hanno colto questa occasione speciale per parlare della loro esperienza e dei disagi che vengono gradualmente superati con l’aiuto di esperti, associazioni e, in campo didattico, dalla costante e qualificata attenzione dello stesso Istituto.
Ha preso la parola anche la Prof.ssa Dalessandri, Referente d’Istituto per l’inclusione, che ha catturato l’attenzione dei presenti riportando la sua esperienza nel campo e invitando ad una nuova visione della disabilità che non è assolutamente un ostacolo e mai deve essere un limite alla formazione e crescita come studenti e come persone, piuttosto, una risorsa per le intere classi per valorizzare i diversi talenti presenti tra gli studenti e rendere concreto e tangibile il concetto di inclusione. Per di più, gli studenti delle due classi hanno parlato della collaborazione che consiste nell’aiuto reciproco che scavalca le frontiere di ogni diversità.
L’incontro si è concluso con la donazione da parte del Rotary Club Val d’Agri al nostro Istituto di un importante ausilio didattico utile per lo studio della matematica che i due studenti potranno utilizzare per facilitare il proprio apprendimento.
Potremmo dire che a tutti è stata data l’opportunità per uno spunto di riflessione: la diversabilità è davvero un ostacolo insormontabile? O può diventare una risorsa per tutti che permette di guardare il mondo in una prospettiva diversa, come credono gli studenti?

Salvatore Bianchini
IIIA del Liceo Scientifico
I.I.S. “G. Peano” di Marsico Nuovo

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com