Cronache

Lavoro nero, chiusi 4 ristoranti non in regola


CICALA - Ceramiche e Arredo Bagno



Tempi sempre più difficili in Basilicata per le varie tipologie di attività commerciali, di ristorazione ed intrattenimento e svago non a norma, grazie ai controlli assidui effettuati da parte delle varie forze dell’ordine e dagli ispettori dell’ITL di Potenza e Matera, che in occasione degli eventi della “<strong>Festa della donna 2018</strong>”, organizzati lo scorso 8 marzo dai titolari delle varie attività, è stata condotta l’Operazione Mimosa dove sono stati selezionati, monitorati e predisposti una serie di servizi congiunti tra le squadre multiple di ispettori del lavoro dell’ITL di Potenza e Matera, dirette dal dott. Stefano Olivieri Pennesi e le unità specializzate dell’Arma dei Carabinieri appartenenti ai Nil – Nuclei Ispettorato del Lavoro di Potenza e di Matera e ai NAS – Nucleo Antisofisticazioni di Potenza, guidati dal Capitano Carmelo Marra.

Sono state 6 le ispezioni svolte a Potenza, in altrettanti locali pubblici e tra queste in 2 ristoranti etnici a conduzione extracomunitaria e in tutte le attività sono state rilevate numerose irregolarità ed effettuate 4 sospensioni imprenditoriale per l’utilizzazione di lavoratori completamente al nero, nella percentuale superiore al 20% della forza lavoro impiegata.

Sono state, inoltre, controllate le posizioni lavorative di oltre 30 lavoratori dei quali 15 al nero e addirittura sconosciuti alla Pubblica Amministrazione.

In 2 delle 6 attività imprenditoriali ispezionate, tutta la forza lavoro utilizzata è risultata non assunta e, in un locale, 6 lavoratori su 6 e in un altro esercizio 4 su 4.

Infine, i militari dei NAS, in collaborazione con gli ispettori dell’ITL, Nil e civili, hanno potuto elevare complessivamente, per illeciti amministrativi, somme pari a 53mila euro.

Le autorità amministrative e sanitarie sono state opportunamente informate dai rispettivi reparti e unità ispettive e ancora una volta, i settori della ristorazione e dello svago si sono rivelati particolarmente vocati a non rispettare delle norme lavoristiche, assunzionali, previdenziali e assicurative e delle prescrizioni in materia di sicurezza, igiene e tutela alimentare, come informa una dettagliata nota trasmessa oggi, sabato 10 marzo, dall’Ufficio Stampa ITL Potenza e Matera.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

CLICCA QUI
Close