Curiosità, Notizie dall'Italia e dal MondoSport

EICMA 2018: il trionfo di Ducati anche nelle bici elettriche


Si è appena archiviata l’edizione EICMA 2018 – il Salone di Milano che ogni anno offre importanti novità a migliaia di appassionati delle due ruote – e in tempo di bilanci si è registrato un aumento del 13,7% dei brand presenti, il 52% dei quali proveniente da 44 Paesi esteri. Tra le tante novità presentate, è la Ducati a rimanere sul podio, questa volta anche nel settore “green”, presentando per il 2019 una mountain bike davvero di alto livello e perché non anche “multi-livello”. Si tratta della Ducati MIG-RR, la bici elettrica realizzata in collaborazione con due aziende leader in biciclette a pedalata assistita (entrambe italiane): la D-Perf e Thok E-bikes, di Stefano Migliorini, l’ex campione di BMX. Si tratta di una enduro molto più estrema rispetto a quelle già in commercio, grazie alle ruote differenziate, che montano cerchi anteriori da 29 pollici, studiati per superare anche gli ostacoli più difficili, uniti a quelli posteriori da 27,5 pollici, che garantiscono un’adeguata trazione. Si fanno notare pure le sospensioni Fox Factory -serie Kashima, con escursioni da 170 mm all’anteriore e da 160 mm al posteriore.

Interessante anche per i dettagli di derivazione motociclistica, come il manubrio Renthal in carbonio e i cerchi Mavic. Non poteva mancare Shimano, per la fornitura del cambio XT a 11 velocità, come pure per il sistema elettrico: l’E8000 con motore da 70 Nm nel movimento centrale. La ebike Ducati MIG-RR si presenta con il tubo obliquo per garantire un baricentro basso ed un peso complessivo di 22,5 kg. Sarà disponibile presso i Ducati Store in Europa a partire dalla primavera 2019 e ordinabile online da gennaio. Certo, ormai siamo lontani dai tempi in cui Syd Barrett cantava Bike, quel brano in cui racconta di avere una bici con un cestino, un campanello che suona e un mantello rosso e nero: “I’ve got a bike (…) I’ve got a cloak (…)it’s red and black”; certo le bici oggi hanno varcato una nuova frontiera, sono pronte ad ogni tipo di sfida, come ha dato prova la Ducati. Ma se la MIG-RR non è per niente la bike dal retrogusto poetico, perlomeno punta su quello stesso “mantello rosso e nero”, che immaginavano i Pink Floyd.

– di Michela Castelluccio

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com