Emergenza CoronavirusPrimo Piano

Coronavirus, il Comune di Viggiano consegna il materiale sanitario all’Ospedale di Villa d’Agri


L’impegno delle persone non sempre si può misurare con il metro arido degli zeri che arricchiscono le donazioni. Nella difficile battaglia contro il contagio da Coronavirus ogni contributo fatto con entusiasmo ha un valore enorme, e in questi giorni le iniziative di cittadini, istituzioni e di numerose imprese per soccorrere mostrano un valore umano altissimo.

Nei giorni scorsi il Comune di Viggiano si è mostrato da subito sensibile alla situazione e si è schierato in prima linea per combattere l’emergenza sanitaria in Val d’Agri dovuta al diffondersi del COVID-19, impegnando 140mila euro per l’acquisto di materiale di consumo, farmaci, medicine, respiratori, lettighe, presidi antivirus, mascherine e accessori per donarli ai reparti dell’Ospedale civile di Villa d’Agri, mettendo in condizione tutti gli operatori sanitari ad affrontare con serenità, professionalità e impegno il loro lavoro in questa importante emergenza. Non da meno l’intenzione, da parte sempre del Comune, di indirizzare tutte le Imprese operanti sul territorio della Val d’Agri, compreso enti, organizzazioni, associazioni e fondazioni ad effettuare una donazione diretta su apposito conto corrente messo a disposizione per questa causa.

Dopo la chiusura del nosocomio a causa di alcuni medici risultati positivi al virus e la sanificazione dei reparti nei giorni scorsi, questa mattina è arrivata la notizia dell’apertura dell’Ospedale, direttamente dal Presidente del Consiglio Regionale Carmine Cicala, il quale ha ufficializzato che la struttura sanitaria riprenderà gradualmente le attività “già dalle prossime ore”. Intanto ieri in tarda serata è stata allestita la tenda filtro all’accesso dell’Ospedale, il cosiddetto «pre-triage», ossia il controllo sanitario preliminare dei casi sospetti di coronavirus che vengono così indirizzati alle strutture di primo soccorso se negativi o direttamente ai reparti che si occupano di coronavirus.


In mattinata è continuato il forte impegno del Sindaco di Viggiano, Amedeo Cicala e del Sindaco di Marsicovetere, Marco Zipparri, che tanto in queste ore hanno insistito e fatto pressioni per riaprire la struttura sanitaria della valle. Infatti vi è stata la consegna, da parte del Comune di Viggiano, di cinque pedane di materiale sanitario, ordinato nei giorni scorsi, per tutelare gli operatori sanitari. Altro materiale invece sarà consegnato nei prossimi giorni sempre alla struttura ospedaliera.

Una riunione organizzativa dei sindaci, Cicala e Zipparri, insieme al Direttore Sanitario e ad alcuni medici dell’Ospedale, con la presenza anche del Consigliere Regionale Nario Aliandro, è servita per capire in che modo si può ancora contribuire per una rapida ripresa delle attività, quindi si è tenuto un vero e proprio momento di confronto.

Il Sindaco Amedeo Cicala fa sapere che l’Amministrazione comunale di Viggiano è vicina a tutti i medici, agli infermieri e agli operatori socio sanitari che sono in prima linea nella delicata e difficile battaglia contro il coronavirus e pertanto necessita fare e processare i tamponi quanto prima su tutti gli operatori sanitari.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close