Lavoro e Salute

AVIS Marsicovetere: appuntamento con la vita nella Domenica delle Palme

 

Riceviamo e pubblichiamo la nota a firma di AVIS Marsicovetere.

In una giornata molto particolare dedicata al significato della generosità e della pace, l’Avis Marsicovetere organizza la seconda raccolta sangue del mese di Marzo.

La nostra sala prelievi, all’interno della sede presso i locali del Kiris Hotel, è pronta ad accogliere, anche in una giornata di festa, numerosi donatori. Perché donare fa bene non solo agli altri ma anche a se stessi.

A dimostrazione della grandezza di questo semplice gesto di altruismo, abbiamo voluto pubblicare in questa occasione alcune foto che ritraggono un nostro assiduo donatore che, nelle scorse settimane, ha coinvolto anche il proprio fido cane (Fulmine). Anche lui “con grande senso di responsabilità ha compiuto un gesto nobile come questo, sottoponendosi alla donazione del sangue per aiutare una sua amica a 4 zampe”.
Un bell’esempio di visione aperta verso l’altro che sia donna, uomo o amico fedele.
La partecipazione cosciente e convinta di tanti, perciò, permette ai donatori di venire incontro alle necessità trasfusionali di molti pazienti e, comunque, le unità di sangue raccolte rappresentano un significativo contributo alle innumerevoli esigenze degli Ospedali lucani.
Il dato dello scorso mese registra una flessione su scala nazionale è del 12,4% rispetto allo stesso periodo del 2020 e la raccolta di “globuli rossi” continua a calare. La Basilicata ha sempre avuto risposte positive da parte dei donatori ma in febbraio si assesta al penultimo posto con un decremento del 10,3% rispetto allo stesso mese dello scorso anno.
Quindi, il nostro invito resta sempre quello di non abbassare la guardia e di supportare questa carenza nel migliore dei modi.
Con le nuove varianti del Covid-19 l’attenzione è sempre alta e sono sempre in essere delle misure di sicurezza per i donatori. I medici preposti al controllo pre-donazione hanno come impegno quello di rafforzare l’anamnesi per identificare i donatori con contatto, ad alto (contatti stretti) e a basso rischio, con casi COVID-19 sospetti/confermati per infezione da variante SARS-CoV-2 e ammettere alla donazione esclusivamente i donatori che hanno assolto alle misure di quarantena e controllo previste dalla sanità pubblica.
Inoltre, in quanto ricadenti in zona arancione, in base all’ultimo decreto del Governo, il donatore dovrà compilare l’autodichiarazione e sapere che la donazione di sangue rientra tra le “situazioni di necessità” per le quali è consentito spostarsi fuori dal proprio comune di residenza.
L’appuntamento, da non perdere, dunque è per il 28 marzo, giorno delle Palme, dalle ore 7:30, perchè chi dona sangue dona la vita! Buona domenica delle Palme a tutti.

La Presidente Marta Binetti

 

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com