Cronache

Venosa e Palazzo San Gervasio, due persone in manette

I Carabinieri della Compagnia di Venosa, coordinati dal Capitano Alessandro Vergine, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio contro i reati che riguardano il patrimonio e la persona, in collaborazione con i militari della Stazione Carabinieri di Lavello, hanno scoperto un furto di energia elettrica di circa 12mila euro e tratto in arresto nel pomeriggio di ieri, martedì 27 marzo, un 45enne censurato del luogo, posto ai domiciliari, che, presso la propria azienda agricola, in agro di Venosa, si era allacciato abusivamente fin dal 2013 alla linea elettrica gestita dalla società Enel distribuzione S.P.A.

A Palazzo San Gervasio, inoltre, nella serata di ieri, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di un 57enne del posto per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, rapina ed estorsione, un provvedimento scaturito dalla condanna con cumulo di pene per reati, commessi tra settembre 2008 e luglio 2011 in danno della madre e sorella, entrambe sue conviventi, che aveva sottoposto a continui maltrattamenti, costringendole, in più occasioni, a consegnarli somme di denaro per l’acquisto di sostanze alcoliche da cui lo stesso risultava dipendente.

All’uomo è stato notificato il provvedimento a suo carico, emesso dall’Autorità Giudiziaria di Potenza, e subito dopo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Melfi, per espiare la pena di 3 anni di reclusione.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS