Politica

Variazione di bilancio della Regione, prova di responsabilità a tutela dei cittadini lucani


“Il Consiglio regionale della Basilicata è stato il primo, in Italia, a riunirsi in video – audio conferenza durante i mesi più drammatici della prima ondata legata alla pandemia da Covid-19. Una decisione fatta propria anche dalla Conferenza delle Assemblee legislative e delle Province autonome che, nel seguire l’esempio della Basilicata, ha proceduto nella stessa direzione”.

Lo sostengono i consiglieri del gruppo Lega Basilicata che aggiungono: “Un’iniziativa fortemente voluta dall’Ufficio di Presidenza e ratificata anche dal Consiglio regionale che ha già approvato una modifica del regolamento resasi necessaria, ed ovviamente funzionale, al fine di garantire lo svolgimento del Consiglio durante l’emergenza Covid-19. In questo modo, la Basilicata (e le altre regioni che ne hanno seguito l’esempio) ha garantito lo svolgimento del Consiglio e l’approvazione del bilancio regionale che, ebbene ricordare, garantisce la stabilità e la tenuta economica della nostra regione: sanità, infrastrutture, trasporti, servizi sociali e tanti altri settori che influiscono sulla qualità della vita dei cittadini ed ovviamente sulla percezione di questi ultimi dell’azione politica ed amministrativa posta in essere”.

“Il collegamento online o, comunemente definito da remoto, dei consiglieri di maggioranza assenti – dicono – ha consentito al Consiglio regionale di approvare il disegno di legge inerente: ‘Prima variazione al bilancio di previsione pluriennale 2020/2022’.  Con la legge di variazione si provvede, pertanto, ad assicurare gli equilibri di bilancio attraverso il ripiano del disavanzo presunto 2019.

Le principali variazioni riguardano: le spese relative al trasporto pubblico locale per il pagamento della seconda rata del 2020 a Fal, i fondi statali e comunitari concernenti il Programma Fami (Fondo asilo migrazione e integrazione), la metanizzazione, il perimetro sanitario, gli interventi di cui al Fondo sviluppo e coesione e i Programmi operativi 2014/2020”.

“Al termine dei lavori del Consiglio dello scorso lunedì 30 novembre, che si è svolto nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti in relazione all’emergenza Covid-19 – aggiungono i consiglieri della Lega – è stata richiesta una nuova seduta del Consiglio regionale calendarizzata per venerdì 4 dicembre. In particolare il provvedimento approvato è stato esaminato dalle quattro commissioni consiliari permanenti con la partecipazione della minoranza, secondo le ordinarie modalità, ed ha preso parte il Direttore generale del dipartimento finanze e programmazione, il quale, relazionando sul provvedimento in questione, ha fornito puntuali delucidazioni ai consiglieri presenti”.

“Il Consiglio regionale – proseguono – si è svolto secondo quanto previsto dagli articoli 53 bis e 54 bis del vigente regolamento del Consiglio: parte in aula e parte in collegamento da remoto per i consiglieri che per comprovate esigenze sanitarie non potevano allontanarsi dal proprio domicilio. La modalità mista è sancita dall’art. 54 bis e prevede, infatti, una minima partecipazione fisica dei consiglieri in aula ed una partecipazione, difficilmente quantificabile, di consiglieri in collegamento da remoto. Con grande sforzo organizzativo il Consiglio ha inviato immediatamente la documentazione trasmessa dalle competenti strutture”.

“In questo difficilissimo momento storico, fedelmente ai propri valori – concludono – è doveroso sottolineare il senso di responsabilità e di compattezza della coalizione di maggioranza”

Gruppo Lega Basilicata

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com