Primo PianoSocietà e Cultura

Val d’Agri: Integrazione per diversamente abili tra teatro, danza e canto


Un gruppo di volontari della Val d’Agri con denominazione pro tempore “Gli amici del Teatro e della Musica Val d’Agri”, sta valutando per poter realizzare  un progetto  per ragazzi e adolescenti diversamente abili.  Sarà un progetto per l’integrazione e lo sviluppo delle capacità psico-fisiche, attraverso la recitazione, la danza e il canto. Il progetto vuole facilitare le relazioni sociali e l’integrazione della disabilità con un laboratorio artistico-teatrale che prevede il coinvolgimento di studenti diversamenti abili, studenti e volontari del Servizio Civile Nazionale.

Il percorso vuole innescare meccanismi di inclusione e integrazione funzionali, al fine di promuovere la “Cultura” dell’integrazione e garantire il superamento di logiche pericolose “di tolleranza” delle diversità, scongiurando processi “di emarginazione” per sperimentare percorsi formativi innovativi con l’ausilio di attrezzature informatiche al servizio della disabilità.                                    Il ricorso a molteplici discipline quali la recitazione, la danza e il canto, permette la valorizzazione funzionale delle diverse potenzialità, attitudini e capacità individuali un impegnativo lavoro di integrazione ed interazione. Il recital (recitazione, danza e canto) riesce infatti a stimolare tutte le aree del corpo e della mente e agendo su: coordinazione motoria, attenzione, memoria, capacità di ascolto di sé e degli altri, immaginazione, creatività, apprendimento sociale e integrazione di diverse culture.



Ovviamente tutto cio’ si potrà realizzare solo se le Istituzioni regionali e locali, compreso tutte le Associazioni Culturali, Pro loco e quant’altro dell’intero  comprensorio  della Val d’Agri, daranno la loro adesione morale ed economica affinchè il progetto ideato dal sopracitato gruppo pro tempore di volontari, possa realizzarsi appieno e che man mano possa espandersi coprendo non solo il territorio della Val d’agri,  ma anche altre zone della Basilicata.

Ad un eventuale completamento del progetto sopracitato, sarà data, dal comitato pro tempore “Giovani Volontari al Servizio  Sociale”, ampia diffusione a tutti gli organismi per la costituzione legale di un eventuale comitato permanente senza fini di lucro.

Giulia Giarletta

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp