Emergenza CoronavirusPrimo Piano

Vaccino AstraZeneca, bloccato lotto anche in Basilicata


Dopo la comunicazione dell’Aifa della sospensione di utilizzo di un lotto del vaccino Astrazeneca le Regioni italiane hanno iniziato le verifiche e in alcuni casi già rese pubbliche le informazioni di farmacovigilanza con i dati delle somministrazioni avvenuti nelle ultime settimane. Al momento non sono segnalate reazioni avverse gravi a chi nei giorni scorsi ha ricevuto il composto. Quindi ad eccezione dei due casi di decessi avvenuti in Sicilia per cui sono in corso tutti gli accertamenti del caso, come autopsie e analisi dei campioni dei lotti, il vaccino è stato somministrato a migliaia di persone che non hanno avuto effetti collaterali gravi al momento. Il lotto è stato sospeso e ritirato in tutte le regioni. Tutte le Asl provvederanno a monitorare le persone che sono state vaccinate.

“In relazione al lotto Astrazeneca ABV2856, si comunica che sono presenti 1500 dosi di vaccino presso l’Azienda Sanitaria di Potenza, mai somministrate.

Mentre, sempre in riferimento a tale lotto, sono state somministrate 876 dosi presso l’Azienda Sanitaria di Matera, nel periodo 01/03/2021 – 06/03/2021. Le dosi sono state somministrate a personale della scuola, VV.FF. e FF.OO.

Non ci è pervenuta al momento nessuna segnalazione di gravi eventi avversi.

Ricordiamo che l’AIFA ha disposto un “divieto di utilizzo” del lotto ABV2856 esclusivamente in via precauzionale. L’Agenzia “sta effettuando tutte le verifiche del caso, acquisendo documentazioni cliniche in stretta collaborazione con i NAS e le autorità competenti. I campioni di tale lotto verranno analizzati dall’Istituto Superiore di Sanità. AIFA comunicherà tempestivamente qualunque nuova informazione dovesse rendersi disponibile”. Lo comunica in una nota il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com