Lavoro e SalutePrimo Piano

Urgente appello: l’ospedale di Villa D’Agri è nel caos e i dializzati non possono essere abbandonati e se stessi!



Riceviamo e pubblichiamo la lettera al Pres. Bardi dell’Associazione Nuova Vertina:

Gentile Presidente on. Bardi,
rispettosamente mi rivogo a lei, nella mia qualità di presidente della scrivente Associazione Nuova Vertina (che nel suo oggetto sociale prevede la tutela dei diritti dei cittadini di Marsicovetere e dell’Alta Val D’Agri), per sottoporle, doverosamente e non per sterile polemica, la drammatica situazione di caos e degrado in cui versa l’ospedale di Villa D’Agri.
Alle note carenze di personale medico e operatori sanitari, si aggiunge la dolorosissima e raccapricciante situazione dei pazienti sottoposti a dialisi, i quali si vedono spersi in tristissime anticamere, con gravi rischi di salute, in attesa di uno specialista nefrologo non sempre presente. Costoro, come rappresentato da giornali e social, di fronte alle suddette carenze, giorni fa, si sono visti costretti a rivolgersi ai Carabinieri.
Lei converrà, Gentile Presidente, che la situazione non sia più tollerabile per una popolazione che abbraccia un territorio molto vasto e con realtà abitative disseminate tra montagne e valli. Peraltro, nel tempo presente, alle difficoltà di raggiungere le strutture sanitarie di Potenza si sono sommate quelle fortemente accresciute da una difficile mobilità per lavori stradali in corso.
Pensi, on. Presidente, solo per proporle un esempio, che una partoriente, qualora incorresse in ragioni di urgenza, deve raggiungere Potenza (magari partita da Sant’Arcangelo) anziché trovare conforto nello specialista di Villa D’agri, poichè il reparto di ostetricia è chiuso da molto tempo.
Per le ragioni su esposte, Presidente Bardi, mi appello al suo senso di responsabilità e delle Istituzioni, affiche voglia conferire, con ogni urgenza, apporti positivi in grado di ridare serenità all’ambiente. Inoltre, in una prospettiva a breve, porre in essere iniziative legislative atte ad introdurre una profonda riforma del servizio sanitario regionale, che riporti all’ospedale di Villa D’Agri quella auspicata autonomia che (connessa direttamente al territorio), può assicurare e garantire le attese del popolo della Valle.

Il Presidente
Dr. Michele Lotierzo

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com