Primo PianoCronache

Con un martello minaccia i genitori, censurato 25enne in manette

In Basilicata, a Lavello, in provincia di Potenza, i Carabinieri della Compagnia di Venosa, guidati dal Comandante, Capitano Alessandro Vergine, in collaborazione con i militari della Stazione Carabinieri di Lavello, nella tarda serata di ieri, martedì 2 gennaio, hanno arrestato, in flagranza di reato, un censurato 25enne del posto, ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione.

I militari sono intervenuti per una lite familiare presso l’abitazione del giovane, che in stato di agitazione aveva in mano un grosso martello di ferro con cui aveva già distrutto numerosi mobili e suppellettili, minacciando, inoltre, di morte i propri genitori soltanto perchè si rifiutavano di consegnargli 100 euro, somma utile per poter acquistare della sostanza stupefacente per uso personale.

Immobilizzato dai militari dell’Arma, l’uomo è stato disarmato, dichiarato in stato di fermo e condotto presso la “Casa Circondariale Antonio Santoro” di Potenza, così come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria del capoluogo lucano, mentre il martello è stato sottoposto a sequestro penale.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS