Primo PianoSocietà e Cultura

Tramutola, convegno sulla “giornata mondiale contro la violenza sulle donne”

In occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne, si è tenuto sabato 26 Novembre il convegno sulla tematica presso la Biblioteca di Tramutola.

L’evento è stato preceduto da un corteo partito da piazza del Popolo per arrivare al Ceresino, dove è stata dipinta di rosso una panchina, caratterizzandola con la scritta “La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci!”, coinvolgendo tutti i cittadini, compresi bambini e bambine, ossia gli uomini e le donne di domani.

A seguito, la cittadinanza si è riunita nella Biblioteca Comunale in cui si è tenuto il convegno, organizzato e coordinato da Vincenzo Picone, Presidente dell’Associazione AUSER di Tramutola.

auser-tramutola

L’apertura del convegno è avvenuta con la lettura di una poesia sulla violenza contro le donne “Fiori Calpestati”, autrice Mina Falvella. Dopo i saluti del Sindaco di Tramutola, Francesco Carile, che ha sottolineato l’importanza di discutere la tematica della prevenzione della violenza sulle donne a tutti i livelli, si sono susseguiti interventi specialistici e altamente formativi.

A seguire sono intervenute: la Mediatrice Familiare, Adriana Salvia, che ha evidenziato l’importanza dell’intervento e del sostegno a favore delle donne che subiscono violenza; la Presidente Provinciale del Centro Italiano Femminile, Antonella Viceconti, che ha fornito, tra l’altro, esaustive informazioni sui Centri Provinciali a cui rivolgersi in caso di violenza, informando e sollecitando la chiamata al numero pronto intervento 1522 per prevenire o per intervenire su casi di violenza; la Presidente del Circolo Culturale V.Ferroni, Maria Rosaria Apicella, ha fatto un excursus storico-culturale su donne di fama internazionale, sottolineando il contributo delle donne nella società passata e odierna; la Psicologa, Daniela Labattaglia, ha esposto la “spirale” della violenza con cui vengono esercitate le azioni dannose a livello psicologico e le conseguenze che tale violenza comporta nella vita di chi le subisce: insicurezza, fragilità, confusione, vergogna, sensi di colpa. Concludendo il proprio intervento concentrando l’attenzione sulle dinamiche relazionali malate che offuscano la dignità e la libertà della donna.

In conclusione, l’intervento dell’Assessore alla Politiche Sociali del Comune di Tramutola, Anna Maria Grieco, che ha dato particolare enfasi all’importanza del rispetto della donna come persona e al ruolo fondamentale dell’educazione di genere sin dall’infanzia.

Il moderatore Vincenzo Picone ha ringraziato con l’auspicio e il monito BASTA VIOLENZA!

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS