Tempa Rossa: dopo l’Accordo Quadro MISE/Regione/INGV arriva il parere positivo sui Rapporti di Sicurezza Seveso

A meno di una settimana dalla ratifica da parte della Giunta Regionale dell’Accordo Quadro per il monitoraggio della sismicità, Total incassa il parere positivo del Comitato Tecnico Regionale sui Rapporti di Sicurezza ai sensi della normativa Seveso per il Centro Olio e per il Centro GPL. 

I pareri positivi espressi dal Comitato Tecnico Regionale (CTR) guidato dal Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco della Basilicata sia sul Rapporto di Sicurezza Seveso per il Centro Olio di Corleto Perticara che su quello per il Centro GPL di Guardia Perticara seguono di qualche giorno la Deliberazione della Giunta Regionale che ha approvato l’Accordo Quadro con il Ministero dello Sviluppo Economico, la Regione Basilicata e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia per il monitoraggio della sismicità e della subsidenza nella concessione Gorgoglione.

Un’ulteriore conferma che il progetto Tempa Rossa è stato concepito e realizzato da Total secondo i più alti standard di sicurezza e di protezione della salute e dell’ambiente.

Total ha costruito e messo in servizio le reti di monitoraggio dei parametri ambientali, della sismicità e della subsidenza più moderne d’Italia. Queste reti coprono tutto il territorio della concessione, ovvero il territorio di tredici Comuni.

Le misurazioni 24h/24 sono trasmesse in tempo reale a database consultabili online.

Secondo le prescrizioni della Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) le reti di monitoraggio dei parametri ambientali, della sismicità e della subsidenza saranno trasferite rispettivamente all’ARPAB e all’INGV.

I pareri favorevoli dal CTR sono stati emessi a conclusione di una rigorosa istruttoria svolta nei termini previsti dalla legge italiana (il D.Lgs. 105 del 26 giugno 2015) che attua la direttiva dell’Unione Europea (2012/18/UE) denominata Seveso.

Guidato dal Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco della Basilicata, il CTR è composto da esperti dei Comandi provinciali dei Vigili del Fuoco, della Regione, dell’ARPAB, dell’Ordine degli ingegneri, dell’INAIL, dell’Azienda sanitaria locale, della Direzione territoriale del lavoro e del Comune competente per territorio.

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE