Lavoro e Salute

Successo a Villa d’Agri per l’iniziativa “Prendere a cura il diabete”


Un check up completo e gratuito: “dalla misurazione della pressione arteriosa, all’analisi glicemica, fino ad un elettrocardiogramma”.  Ha riscosso un notevole successo l’iniziativa “Prendere a cura il diabete” con il camper che ha fatto tappa nei giorni scorsi nella piazza principale del centro valligiano. Un tour che si snoda in varie  località della Regione (4 comuni della provincia di Potenza e 4 della provincia di Matera) ed organizzato da varie Associazioni di Pazienti cronici e con il patrocinio della Fondazione Carical e partner associativi quali gli  “Amici del Cuore”, la Croce Rossa Italiana,  la Fidas Basilicata e  l’associazione Celiaci.

Un camper attrezzato con la presenza di personale medico esperto, con l’obiettivo di contribuire alla prevenzione dell’insorgenza e dell’aggravarsi di patologie come il diabete, le cardiopatie ischemiche e la sindrome metabolica più in generale. Prima tappa a Villa d’Agri dove molti cittadini e persone provenienti anche da paesi limitrofi, si sono sottoposti allo screening. Presente in piazza anche il sindaco, Marco Zipparri che ha spiegato come “l’amministrazione comunale ha accolto immediatamente l’invito dell’associazione “Alad – Fand” (Associazione Lucana Assistenza Diabetici)”. “Le sensibilizzazioni sono fondamentali – ha rimarcato il primo cittadino –  sul territorio, proprio per potenziare anche i numeri delle strutture  sanitarie, in quanto non c’è migliore occasione di incrociare nelle campagne di screening, persone che potrebbero avere patologie legate anche a un tenore di vita, magari non molto sano”. Per il sindaco “queste giornate sono soltanto l’inizio.

Nel prossimo autunno e anche in primavera avvieremo – ha detto –  delle giornate di sensibilizzazione, dedicandoci proprio ai problemi di carattere femminile. Un grazie va ad Antonio Papaleo e alla Croce Rossa Italiana e a tutti i medici e volontari che hanno collaborato  – ha aggiunto – nell’iniziativa che sicuramente ci proponiamo di riproporre nei mesi successivi e nel futuro che verrà”. “Adesso – ha riferito il presidente di Alad – Fand, Antonio Papaleo –  stiamo facendo un tour che toccherà 4 comuni della provincia di Potenza e 4 della provincia di Matera. Comuni soprattutto più periferici, perché riteniamo che si possa diversamente articolare l’attenzione sanitaria sul territorio”. Da parte di Papaleo “è sul territorio che evidentemente c’è più necessità di attenzione verso le persone che spesso non potendosi spostare o per necessità economiche o impaurite dalla pandemia, non si recano nelle strutture ospedaliere o comunque nelle strutture sanitarie”. “Non a caso abbiamo predisposto – ha detto Papaleo –  un manifesto che recita “più territorio e meno ospedale”. In ospedale bisogna andare per le acuzie mentre sul territorio bisogna portare l’assistenza sanitaria”.

Angela Pepe

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com