Primo PianoPetrolio in Val d'Agri e Valle del Sauro

Il sindaco Cicala risponde ai cittadini dell’Osservatorio Popolare per la Val d’Agri

Cicala: "Ho il dovere di rispondere senza giri di parole"

Un odore pungente, che brucia le narici, che sa di gas e poi di uova marce.

A lanciare l’allarme nei giorni scorsi, sono stati i cittadini di Viggiano, riuniti nell’Osservatorio Popolare per la Val d’Agri, che hanno scritto una lettera (lettera integrale) al sindaco, Amedeo Cicala, in quanto responsabile dell’igiene e della salute pubbliche, per segnalare la puzza avvertita da un paio di giorni alle vigne in prossimità del Cova.

Nella tarda mattinata di oggi, Marcoledì 15 novembre, è arrivata la risposta del primo cittadino di Viggiano che riportiamo qui di seguito.

Oggetto: Risposta a Vs nota del 13/11/2017

Con riferimento alla nota in oggetto emarginata mi preme sottolineare un ringraziamento per l’interessamento che ponete per i problemi che riguardano l’area della Val d’Agri.

Nel merito della Vs nota e per rispondere al quesito da Voi posto, e vale a dire quali azioni mette in atto il Comune di Viggiano per tutelare i propri cittadini? A suddetto quesito ho il dovere di rispondere senza giri di parole e di sottolineare che questa amministrazione sta ponendo in essere sin dall’inizio del proprio mandato una serie di azioni molto concrete nel tentativo principale di salvaguardare ambiente e salute dei cittadini.

Per fare alcuni esempi il Sindaco e questa amministrazione comunale ha:

  1. portato a termine in tempi rapidi il primo studio sulle suddette tematiche come la VIS;
  2. portato quasi a compimento la realizzazione, dopo anni di ferme richieste, della sede dell’ARPAB in Val d’Agri, che porterà ulteriori controlli;
  3. sollecitato e indirizzato con delibera di Consiglio Comunale ed insieme al Comune di Grumento Nova il Consiglio Regionale a normare e regolamentare alcune emissioni che provengono dall’impianto Centro Oli facendo così abbassare i limiti di soglia. A seguito dei fatti di questi giorni è mia intenzione sollecitare nuovamente il Consiglio Regionale su questo tema, in quanto ritengo possa realmente migliorare la situazione. Spero vivamente che il Consiglio Regionale faccia presto, ove lo ritenga opportuno, altrimenti motivi un eventuale diniego;
  4. continuato a tenere un serrato confronto con ENI e Regione Basilicata al fine di risolvere definitivamente la ultra decennale questione degli abitanti delle aree circostanti al Centro Oli;
  5. tenuto e tiene un pieno rapporto di trasparenza sulle decisioni e sull’operato di tutta la macchina amministrativa sul tema petrolio;
  6. presentato formale denuncia-querela nei confronti della compagnia petrolifera e si è costituita parte civile nel processo penale.

E’ da rilevare altresì che il periodo ultimo non è dei migliori e quanto accaduto nel recente passato fa ulteriormente alzare il livello di attenzione da parte di tutti gli Enti interessati e non da ultimo il Comune di Viggiano.

E’ chiaro, da una parte, che occorre fare di più e che la compagnia petrolifera deve uscire da questo stato di confusione e da battaglie che porteranno solo situazioni negative, dall’altra, ogni Ente interessato a partire dal Governo al Parlamento devono dare il proprio contributo e prendersi le rispettive responsabilità.

Distinti saluti.   

Il Sindaco- Avv. Amedeo Cicala

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS