CronachePrimo Piano

Si indaga sulla morte dell’Alpino lucano suicidatosi nella caserma di Chiavari


In Liguria, è ancora al vaglio degli inquirenti la morte dell’alpino volontario lucano, l’imprenditore edile 25enne A.D., originario di Chiaromonte, in provincia di Potenza, con le indagini ancora in corso da parte dei Carabinieri del Comando di Chiavari, città dove nella notte tra sabato e domenica, nella caserma militare il giovane si è tolto la vita impiccandosi senza lasciare un messaggio per il tragico gesto. Gli investigatori, intanto, hanno trovato alcuni fogli scritti dal giovane, dove forse potrebbe esserci la risposta a questa tragedia inaspettata che ha sconvolto non solo i commilitoni, ma anche i suoi concittadini. Il militare, in ferma obbligatoria da circa due anni e con il contratto da volontario in scadenza, era arrivato nella città ligure da Fossano, in Piemonte, da circa un mese, nella caserma militare Caperana, per il progetto “Strade sicure”, che ospita i militari che si occupano del pattugliamento nelle strade di Genova, insieme alle Forze di Polizia e Carabinieri, e pare da alcune prime testimonianze che negli ultimi giorni non fosse preoccupato, ma tra le varie ipotesi formulate al momento dagli investigatori, forse la più probabile, quella di ritornare a casa, perdere il lavoro e dare, quindi, una delusione in famiglia.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com