Eventi in Basilicata

Riprende “Canto Minimo Tour 2020” dedicato alla memoria di tutte le vittime del Covid-19

Francesco Graziano Accinni viene da una lunga e personale ricerca artistica, iniziata nel lontano 1986 con Mango, con il quale ha registrato e collaborato a quasi tutti i suoi album e live, passando per Miguel BosèMinaMariella NavaRosario Di Bella, Ian Anderson e gruppi sperimentali poco conosciuti al grande pubblico con i quali, tuttavia, è iniziata la sua ricerca sui loop’s e sulle synth guitars. Approda poi ad Ethnos, un gruppo musicale che propone una miscela di musica etnica interpretata in chiave moderna (non solo tarantella, ma anche tango, mazurka e polka) utilizzando strumenti a corda rigorosamente elettrici.

Di recente il suo itinerario musicale lo ha condotto alle radici della tradizione musicale, all’archè degli antichi canti lucani. Un percorso verso il Mistero, che solo un musicista eclettico come lui poteva compiere senza barcollare, senza piegarsi alle mode ed alle lusinghe dei potenti. Ci vuole coraggio per mettersi in gioco dopo più di trent’anni di musica senza fronzoli, ci vuole coraggio ad affrontare sempre terreni inesplorati, senza ammiccare a nulla ed a nessuno. Il viaggio di Accinni è verso un Canto minimo, un’orchestra a due, in un certo senso, ricca e profonda di brividi sonori, di reminiscenze purissime, condivisa con una voce antica, viscerale, da far tremare i polsi, quella di Giuseppe Forastiero, talento naturale dalla voce mi(s)tica.

Questo Cantico delle Devozioni ha una storia decennale, perché nasce da una lunga e faticosa ricerca condotta da Accinni, dai tempi di Ethnos, letteralmente condotta per i sentieri, i viottoli, le mulattiere, le cappelle di campagna, le piazze e i tegolati bianchi e assolati di una Lucania inesplorata e immutata.

Questo motivo Canto Minimo è un progetto straordinario, una profonda devozione alla liturgia dei silenzi, al sussurrare mistico di litanie tibetane; un tributo sacro all´essenzialità ed all´interiorità, che può essere percepito nella sua grandezza devozionale in brani come “Lu Rusariu ri Natali” e “O Crevu” di Moliterno, o anche “Lauda a San Canio” di Acerenza.

Il Canto Minimo di questo Tour 2020 è dedicato alla memoria di tutte le vittime del Covid-19 e agli operatori sanitari e medici che si sono prodigati per salvare vite umane da questo virus che ancora fa vittime in tutto il mondo. A tutti Loro queste preghiere tratte dalla Tradizione Devozionale delle Genti Lucane. Rusariu, Madonna di Viggiano, Crevu, Madonna Dell’Alto, Evviva Santi Rocco, San Canio, Curra curra a la cappella , Madonna di Pollino, Madonna di Sirino, Le Preghiere della Sera. Tutti brani di Anonimo Popolare Lucano.

Riprenderà il percorso interrotto con l’ultima data il 6 di Gennaio 2020 a Terranova del Pollino con il primo Evento: Domenica 2 Agosto all’interno della Cattedrale di Marsico Nuovo (Pz) a cura dell’Amministrazione Comunale e la Parrocchia e il 9 Agosto a Corleto Perticara (Pz) nel piazzale antistante La Madonna della Misericordia dove ci sarà la presentazione degli interventi di restauro alla statua della Vergine a cura del Maestro Artigiano Egidio Lauria. Evento curato dalla Proloco e dalla Parrocchia di Corleto.A presto altri Eventi di questo nuovo Tour .

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS