Lavoro e Salute

Riabilitazione: a Lavello si pratica il Kinesi-Pilates


Per l’Aspat che ha ingaggiato una “battaglia senza tregua” contro l’abusivismo specie nel delicato settore della riabilitazione l’altra faccia della medaglia è l’attività in palestra con personale specializzato. Un esempio è il Kinesi-Pilates, una ginnastica che insegna ad assumere una corretta postura e ad avere maggiore armonia e fluidità nei movimenti, utile soprattutto per chi soffre di mal di schiena.

Enrica Capogna e Isabella Rella, operatrici di Fisioelle Lavello, spiegano che a differenza di altri tipi di ginnastica, il Pilates non è un semplice insieme di esercizi, ma un vero e proprio metodo. È una tecnica rigorosa che richiede la consapevolezza del proprio corpo con impegno e costanza, è adatta a tutti e a tutte le età: corregge i difetti posturali e contrasta il rischio di irrigidimento articolare nell’età adulta.

La versatilità della tecnica ha permesso il suo utilizzo anche nell’ambito della riabilitazione.  La colonna vertebrale deve essere solida e mobile, pertanto tutto l’insieme (ossa, dischi intervertebrali, legamenti, muscolatura) deve funzionare in maniera perfettamente coordinata, quando si presenta un’alterazione di questo sistema, si installa uno squilibrio che genera tensioni anomale sugli elementi che costituiscono la colonna vertebrale e queste tensioni, a lungo andare, determinano la comparsa dei dolori, delle rigidità articolari e partecipano all’instaurarsi dell’artrosi. Il metodo è indicato nel campo della rieducazione posturale, in particolare gli esercizi della respirazione fanno acquisire consapevolezza del respiro e dell’allineamento della colonna vertebrale, rinforzando i muscoli del tronco, importanti per alleviare e prevenire il mal di schiena

Non stiamo parlando di un’attività sportiva qualsiasi ma – spiega Katiana Di Marco che affianca la madre Antonia Losacco nella gestione delle numerose attività del Centro di Lavello – di una metodologia che prevede la piena conoscenza del proprio corpo . Per questo è opportuno rivolgersi a centri specializzati con insegnanti qualificati. Il programma di esercizi si concentra sui muscoli posturali, cioè quei muscoli che aiutano a tenere il corpo bilanciato e sono essenziali a fornire supporto alla colonna vertebrale.  Una postura corretta è infatti favorita dal rafforzamento del baricentro.  Il controllo del baricentro viene inteso anche come stabilizzazione del bacino tramite il lavoro sinergico dell’aerea addominale e quella lombare, volto al mantenimento della posizione neutra. Un appropriato sviluppo del lavoro del baricentro comporta un minore dispendio energetico e una ridotta incidenza di infortuni e dolori lombari. Il Pilates  – sottolinea Di Marco – è un valido aiuto nella cura e prevenzione del mal di schiena tramite esercizi mirati con o senza gli attrezzi specifici.  Gli esercizi si eseguono sul tappetino, devono essere fluidi e perfettamente eseguiti, e vanno necessariamente abbinati ad una corretta respirazione. Nella sua forma più eccelsa il Pilates è “poesia in movimento”.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com