CronachePrimo Piano

Rapinatore solitario a pompe di carburante arrestato dai Carabinieri


In Basilicata, è sempre operativa per il controllo del territorio, la Compagnia Carabinieri di Potenza, alla guida del Capitano Gennaro Cascone e ieri, domenica 22 ottobre, in flagranza del reato di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, S.D. di anni 42, originario di Scalera, frazione di Filiano, in provincia di Potenza, celibe, disoccupato, già conosciuto alle forze dell’ordine è stato arrestato dai militari della Stazione Carabinieri di Lagopesole, insieme ai colleghi dell’Aliquota Radiomobile di Potenza e Melfi e con la collaborazione dei Carabinieri Forestali di San Fele.

Intorno alle ore 10.00, il giovane a bordo della propria autovettura, senza targhe e con il volto coperto da un passamontagna si è fermato nel piazzale del distributore carburanti “pompa bianca”, sulla Strada Statale 658, in località San Nicola di Pietragalla e lasciando aperto lo sportello per darsi subito alla fuga, con una mossa fulminea, ha asportato il registratore di cassa del bar annesso alla struttura, risultato poi essere privo di denaro e dopo appena 10 minuti circa ha prelevato un’altro registratore presso il distributore “Total Erg”, ubicato in Avigliano, località Sarnelli, contenente la somma contante di mille euro.

La Centrale Operativa del Comando Provinciale di Potenza, allertata dalle vittime, ha trasmesso la segnalazione di ricerca del malvivente, a tutte le pattuglie presenti sul territorio, mentre l’uomo si è dileguato a bordo di un’auto di colore nero, e grazie alla dettagliata descrizione, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Melfi ha intercettato l’autovettura, che è riuscita a far perdere le proprie tracce, venendo, però, riconosciuto in volto sia dai militari che lo inseguivano che dal personale della Stazione Carabinieri Forestale di San Fele che erano di pattuglia.

E così, presso la carrozzeria di proprietà del giovane è stata rinvenuta la vettura utilizzata, il passamontagna, gli indumenti indossati e 100 euro, mentre dopo alcune ricerche, il fuggitivo è stato trovato e bloccato in un casolare, dopo aver tentato nuovamente la fuga.

Subito dopo, sul percorso di fuga, in agro del comune di Atella è stato rinvenuto anche il primo registratore di cassa asportato e le operazioni si sono concluse con l’arresto del pregiudicato, ex art. art. 337, 624 e 625 CP – resistenza a pubblico ufficiale e furto aggravato, ed è stato denunciato a piede libero, ex art. 116 C.D.S. per guida senza patente, perchè revocata e tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa del giudizio di convalida ed il sequestro di quanto rinvenuto, risultato essere oggetto di reato.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com