Lavoro e Salute

Protestano i lavoratori della «Mav» dinanzi il COVA di Viggiano


Presidio ieri mattina di fronte al Centro olio di Viggiano dei lavoratori della Mav, azienda dell’indotto Eni subentrata un anno fa alla Sudelettra. Quattordici gli operai in sciopero per due ore, dalle 10 a mezzogiorno, per protestare contro il mancato rispetto delle condizioni salariali ed occupazionali garantito prima del cambio di appalto. I sindacati (Fim, Fiom e Uilm) hanno già chiesto un incontro alla compagnia petrolifera perché si faccia garante del contratto di sito. In caso di mancata risposta, lo sciopero potrebbe allargarsi a tutte le società dell’indotto metalmeccanico del Centro Olio.

FONTE: GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com