Cronache

Protesta dei lavoratori licenziati dal cantiere di Tempa Rossa.


Davanti ai cancelli della TOTAL, agli uffici siti nell’Area Artigianale di Guardia Perticara, si sono ritrovati tutti i lavoratori licenziati dal sito di Tempa Rossa. Vogliono chiarezza; capire la propria sorte su quale binario viene imbarcata, per dare risposta a se stessi ed alle famiglie.

Le trattative si stano portando avanti senza che si vedono risultati concreti. Per un disoccupato il risultato è costituito dalla sua chiamata al lavoro. Ancora niente di tutto ciò e dunque solo scuotendo gli animi attirando l’attenzione con gli strumenti che hanno gli uomini di buona volontà si può capire ciò che succede. Questo è l’intento; riuscire a capire ed a partecipare alle decisioni programmatiche per poter programmare la propria vita, che se continua in questo stato di incertezza dovrà essere indirizzata verso quello che per troppo tempo ha caratterizzato questa terra: emigrare.


Lo sciopero è stato sorvegliato dall’attenta visione del personale DIGOS della Questura di Potenza, dai militari dei carabinieri del Comando di Viggiano supportati dalla Polizia Locale di Corleto Perticara.

La manifestazione si è conclusa nel primo pomeriggio, dopo aver avuto rassicurazioni di poter ripartire con un tavolo che tenga conto anche di queste rappresentanze organizzate, e da lì riannodare le fila per interpretare il futuro di quanti agognano un lavoro.

Gianfranco Massaro – Agos

 

cof

 

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

error: Contenuto Protetto !!
Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp