Società e Cultura

Potenza, sulla sicurezza stradale per le persone audiolese, concluso un seminario in Questura


Delle apparecchiature che in tanti non conoscono piu da vicino, ​tutor, autovelox, tru cam, precursore, etilometro, l’importanza alla guida dell’uso della cintura di sicurezza, oltre ad alcune regole da seguire per evitare incidenti, e ancora l’uso e abuso di alcol, droga e cellulare alla guida, il pagamento di verbali, la decurtazione di punti sulla patente, come viaggiare più sicuri sulle strade italiane e tanto altro ancora, se ne è discusso nel pomeriggio di oggi, sabato 17 giugno, nella sala riunioni “Giambattista Rosa” della Questura di Potenza, in viale Guglielmo Marconi 42, nell’ambito di alcune iniziative promosse dalla Polizia Stradale del capoluogo lucano, da tempo impegnata nel promuovere importanti campagne di sensibilizzazione legate alla sicurezza stradale, eventi programmati anche nelle scuole, con l’obiettivo di far comprendere, sopratutto ai più giovani, l’importanza del rispetto delle regole, e promuovere la cultura della legalità per evitare che si assumano comportamenti pericolosi alla guida, causa principale di tanti gravi incidenti stradali.

Il seminario di oggi, che ha riscosso notevoli consensi tra i tanti partecipanti, è stato tenuto dal Sovrintendente della Polizia di Stato, Donato D’Elia, che ha illustrato, tra l’altro, le nuove norme del codice della strada, alcuni comportamenti da privilegiare durante la guida e fatto conoscere alcune attrezzature, anche costose, in uso alla Polizia di Stato, con la collaborazione dell’esperto interprete Lis, Antonio Parente, alla presenza del presidente della Sezione E.N.S. di Potenza, Domenico D’Alessandro e del Commissario del Consiglio Regionale di Basilicata, Cav. Camillo Galluccio, un appuntamento organizzato in collaborazione con l’Ente Nazionale per la Protezione e l’Assistenza dei Sordi, costituito dall’Associazione Italiana Minorati dell’Udito e della Parola e la Sezione Provinciale E.N.S. di Potenza.

Dopo alcune ore trascorse a discutere di argomentazioni di grande interesse e a visionare video con situazioni abbastanza difficili e drammatiche che, purtroppo, si ripetono quotidianamente sulle strade, l’eccellente “docente” della serata, Donato D’Elia e il professionale interprete Lis, Antonio Parente, sono stati ringraziati a conclusione della serata, durata diverse ore, dai rappresentanti ed iscritti all’E.N.S. che per l’occasione e con un grande applauso meritato, hanno voluto donare ad ognuno una targa ricordo.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com