Cronache

Potenza, merce contraffatta sequestrata dalla GdF



In occasione delle prossime feste patronali e ricorrenze che vedono aumentare le presenze di turisti e la vendita al pubblico di merce da parte di ambulanti, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Potenza, guidato dal Colonnello Gianluca Dinoi, nell’intensificare i servizi di controllo del territorio ha predisposto, già dai giorni scorsi, alcuni servizi di interdizione lungo le arterie stradali di collegamento con l’impiego di numerose pattuglie.

Con l’obiettivo di contrastare eventuali traffici illeciti, diversi sono stati gli interventi che hanno portato, al sequestro di oltre 500 articoli, in gran parte contraffatti o detenuti per la vendita senza la prescritta licenza. del valore totale che si aggira sui 3mila euro.

Un primo sequestro è avvenuto lungo il Raccordo Autostradale Sicignano-Potenza, in direzione del capoluogo, dove è stata fermata e controllata un’autovettura condotta da un marocchino di 52 anni, residente nel materano.


L’uomo è stato segnalato a piede libero per detenzione di merce contraffatta, dopo che all’interno del suo veicolo sono stati rinvenuti articoli vari tra cui scarpe, borse, occhiali e t-shirt riportanti false griffes di note marche, tra cui Adidas, Blauer, Converse, Armani e Ray-Ban che, però, dobbiamo dire vanno a ruba da parte di una clientela che non ha ben capito a cosa si possa andare incontro acquistando prodotti di tale produzione.

Altri interventi sono stati effettuati nella frazione San Cataldo di Bella, dove è stato effettuato il sequestro di 126 paia di calzature, in gran parte sportive e, nella città di Potenza, alcuni ambulanti sono, invece, fuggiti alla vista dei militari delle Fiamme Gialle abbandonando circa 150 paia di scarpe dello stesso tipo.

Un ultimo intervento operato dalla GdF ha anche interessato la vendita senza licenza di 70 gadgets utilizzati da varie tifoserie, poi, sottoposti a sequestro amministrativo.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

CLICCA QUI
Close