Sport

Polisportiva Tramutola 2 Montemurro 1


Al “Terzella” di Tramutola, è di scena il match salvezza tra i locali e il “fanalino di coda” Montemurro. In realtà, la distanza tra le due compagini è di sole tre lunghezze: questo è un problema grosso per i Tramutolesi. Gli uomini di Mister Marzano sono chiamati ad invertire una tendenza molto negativa, allontanando lo spettro dell’ultimo posto. L’occasione è ghiotta: battere il Montemurro e riportarsi a + 6 sulla zona retrocessione. L’avvio del match racconta tutte le difficoltà delle due squadre all’interno di questa stagione, molti errori tecnici individuali e davvero pochissimo spettacolo. Al 7’, si intravede in avanti il Tramutola: la retroguardia ospite non riesce ad allontanare un pallone pericoloso dalla propria area, ne approfitta Lombardi G., il quale aggancia la sfera al limite dell’area piccola, calcia a “botta sicura” con il destro, ma Latorraca riesce a respingere in maniera abbastanza rocambolesca, ma efficace.

 

Al 20’, ancora Tramutola pericoloso grazie a un bel colpo di testa in anticipo di Tralci, palla di poco a lato, su azione di calcio d’angolo. Al 35’, sono gli ospiti a sfiorare il clamoroso vantaggio: palla recuperata a metà campo da Lobosco F., il quale prova il suggerimento filtrante verso Pricoli, una sfortunata deviazione di Abelardo consente all’attaccante avversario di involarsi palla al piede verso l’area piccola, conclusione con il destro che sfiora il palo con Lombardi T. superato dal pallone, inutilmente proteso in uscita bassa. Occasione ghiottissima. Un primo tempo non particolarmente esaltante, si conclude con il parziale di 0-0. L’ inizio della ripresa, sembra ricalcare fedelmente il copione dei primi 45’: molti errori, gioco “sporco” a centrocampo e davvero poca qualità. Al 18’, la giocata individuale che rompe gli equilibri: Saccende riceve palla sul versante sinistro d’attacco, salta secco Liuzzi e fa partire una conclusione mancina a cercare il “palo lontano” che sorprende capitan Latorraca: l’estremo difensore ospite sembra aver calcolato male la traiettoria del tiro, “battezzandola” fuori e non approcciando nemmeno l’intervento. 1-0.

Il Tramutola sorride, finalmente. Al 33’,arriva anche il raddoppio: calcio di punizione dal versante sinistro d’attacco, si incarica della battuta Bonatesta, palla “tagliata” e forte a cercare l’inserimento di Saccende sul “secondo” palo, l’esterno biancazzurro anticipa tutti e, di testa, batte Latorraca per la seconda volta. 2-0. Saccende regala un pomeriggio dolce al pubblico biancazzurro, accorso comunque in buon numero, nonostante le difficoltà della squadra. A pochi secondi della fine del match, una disattenzione dei centrali difensivi biancazzurri, permette a Pricoli di colpire indisturbato di testa, raccogliendo un traversone di Lobosco e battendo facilmente Lombardi T. 2-1. La partita sarebbe “riaperta”, ma il signor Gulfo è già pronto per fischiare tre volte. Il Tramutola torna a vincere al “Terzella” dopo due mesi e mezzo e “scaccia” via lo spettro dell’ultimo posto. Il Montemurro mette in campo tanta generosità ma poca concretezza: resta ultimo ma torna a casa con la consapevolezza di non aver subito un verdetto definitivo.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com